Anche Dustin Hoffman nel vortice delle molestie sessuali

Il premio Oscar accusato da una seconda donna: si tratta della scrittrice Wendy Riss Gatsiounis
Anche Dustin Hoffman nel vortice delle molestie sessuali

Anche Dustin Hoffman finisce nel vortice degli attori colpiti da scandali sessuali. Dopo quanto avvenuto con il ciclone di Harvey Weinstein e le accuse mosse a Kevin Spacey, anche il due volte premio Oscar è stato accusato di molestie sessuali ai danni di una stagista di 17 anni nel 1985.

La denuncia è stata pubblicata in seguito ad una lettera inviata dalla donna all’Hollywood Reporter. Si tratta della scrittrice Anna Graham Hunter che racconta come Hoffman – attualmente 80-enne – l’avesse palpeggiata e le avvesse espresso delle chiare allusioni sessuali all’epoca della lavorazione di Morte di un commesso viaggiatore.

“Durante il primo giorno di lavoro mi chiese di fargli un massaggio ai piedi, e non lo feci – ha dichiarato la Hunter nella sua lettera – Flirtava apertamente, mi palpava il sedere, parlava di sesso davanti a me. Una mattina andai nel suo camerino a prendere l’ordine per la colazione; mi guardò, fece un gran sorriso. Poi mi disse: ‘Vorrei un uovo sodo, e un clitoride alla coque‘. Il suo entourage scoppiò in una risata. Io rimasi senza parole. Andai in bagno a piangere”.

Ma subito dopo queste accuse, ne spuntano di nuove, ad opera di un’altra donna. Si tratta della scrittrice e produttrice tv Wendy Riss Gatsiounis, che ha fatto luce su un episodio avvenuto nel 1991, quando lei era ancora una giovane autrice di testi teatrali.

Durante un incontro di lavoro, Dustin Hoffman le chiese se avesse avuto rapporti intimi con un uomo di oltre 40 anni e le disse che si sarebbe trattato di “un nuovo corpo da esplorare”.

Non lo dimenticherò mai”, ha affermato la donna, rivelando che in seguito l’attore e regista la invitò a fare shopping con lui in un albergo vicino. Dopo essersi rifiutata, Hoffman e Murray Schisgal le dissero di non essere interessati ai suoi testi.

Se nel caso di Anna Graham Hunter, l’attore ha pubblicato delle scuse, per quello che riguarda Riss Gatsiounis ha invece emesso un comunicato stampa nel quale precisa di non ricordare alcun incontro con la scrittrice. Fondati o meno, non si placa il turbine di scandali sessuali che sta attanagliando Hollywood.