Tredici la serie TV di Netflix, confermata la seconda stagione Foto

Tredici la serie TV di Netflix, anticipazioni sulla seconda stagione e qualche riflessione sulla prima. Ma ce n'era davvero bisogno?
Tredici la serie TV di Netflix, confermata la seconda stagione

Tredici la serie TV di Netflix, confermata la seconda stagione

La storia di Hannah Baker non si è esaurita con i 13 motivi che l’hanno portata al suicidio. Netflix ha fatto sapere che ci sarà una seconda stagione di Tredici la serie TV di Netflix prodotta da Selena Gomez e basata sul romanzo di Jay Ansen. In questa seconda stagione alcune domande troveranno risposta.

La domanda che al momento telespettatori ed addetti ai lavori si pongono è: ce n’era davvero bisogno? Tredici la serie TV di Netflix è stata un esperimento per molti versi riuscito: ha portato all’attenzione dei mass media temi come bullismo scolastico e suicidio in modo molto crudo (per alcuni -vedi le associazioni che si occupano di prevenire i suicidi fra i giovanissimi- troppo), con un’ottica prettamente adolescenziale che ha scatenato un grande meccanismo di identificazione. Tutti gli adolescenti si sono sentiti almeno una volta nella vita reietti come Hannah Baker, anche se fortunatamente non tutti hanno deciso di risolvere la questione con una lametta. Cartina tornasole dell’ottica teen della serie, i 30enni che storcono il naso: per sentirsi come i protagonisti di Tredici bisogna avere non più di 17 anni.

Preso atto delle lacune narrative e delle contraddizioni della prima stagione (la famiglia di Hannah che non si accorge di nulla, lo psicologo scolastico da denuncia penale, alcuni comportamenti decisamente poco credibili della protagonista), prepariamoci a trovare qualche risposta nella seconda: secondo le anticipazioni, la serie seguirà il processo che vede contrapposte la famiglia di Hannah e la scuola, ma anche il percorso di Jessica, in ripresa dopo lo stupro, quello di Justin -che ha apparentemente lasciato la città- e di Alex, che ha tentato a sua volta il suicidio.

Ci sarà una nuova voce narrante, un nuovo supporto tecnologico “antico” e gli sceneggiatori hanno promesso ancora grande onestà nel raccontare le vicende di Hannah e i suoi amici. Ci domandiamo soltanto – alla seconda stagione di Tredici il compito di smentirci- se ci sia ancora qualcos’altro da raccontare.

+5