Franca Valeri, due grandi amori e una figlia adottiva 

Il primo grande amore di Franca Valeri fu l’attore e regista Vittorio Caprioli, con il quale fu sposata dal 1960 al 1974, quando divorziarono, proprio […]
- - Ultimo aggiornamento

Il primo grande amore di Franca Valeri fu l’attore e regista Vittorio Caprioli, con il quale fu sposata dal 1960 al 1974, quando divorziarono, proprio nell’anno in cui il referendum popolare confermò la legge statale che permetteva di sciogliere i matrimoni. Il loro legame sentimentale era iniziato alla fine degli anni ’40 sul palcoscenico e la coppia insieme fondò il Teatro dei Gobbi dove la Valeri portò in scena le sue esilaranti macchiette. Si sposarono a Ventimiglia il 16 gennaio 1960, nella chiesa di Sant’Agostino. Vittorio Caprioli diresse la Valeri anche in alcune commedie cinematografiche, di cui l’attrice non fu solo attrice ma anche co-autrice delle sceneggiature: “Leoni al sole” (1961), “Parigi o cara” (1962) e “Scusi, facciamo l’amore?” (1968). 

Successivamente l’attrice è stata legata per dieci anni al direttore d’orchestra Maurizio Rinaldi, scomparso nel 1995 all’età di 58 anni, con il quale dette vita al premio intitolato al baritono Mattia Battistini. Franca Valeri aveva una figlia adottiva, la cantante lirica Stefania Bonfadelli, 53 anni. “Sono arrivata 99 anni perché non ho mai messo l’amore al primo posto”. Così Franca Valeri raccontò, con la consueta ironia, lo scorso 28 giugno, il ‘segreto’ della sua longevità in un’intervista rilasciata al “Corriere della Sera”.