La radiologia del futuro, al via il 50° Congresso Sirm

(Adnkronos) – Al via oggi a Roma il 50° Congresso della Società italiana di radiologia medica interventistica (Sirm), realtà medico scientifica che rappresenta 12.000 medici […]
-
La radiologia del futuro, al via il 50° Congresso Sirm

(Adnkronos) –
Al via oggi a Roma il 50° Congresso della Società italiana di radiologia medica interventistica (Sirm), realtà medico scientifica che rappresenta 12.000 medici specialisti in diagnostica per immagini, operanti su tutto il territorio nazionale. “Con questo congresso – afferma Vittorio Miele, presidente della Sirm – vogliamo evidenziare il momento della ripresa post pandemica; ma sarà anche una grande festa per la radiologia, non solo per i radiologi, ma per tutto il mondo che ruota intorno alla nostra disciplina. Parteciperanno infatti ai lavori anche professionisti di altre discipline medico sanitarie, esponenti politici, manager pubblici e privati, giornalisti, rappresentanti del mondo del farmaco e dell’industria”.  

La cerimonia di apertura, stasera alle 18, vedrà il saluto del sindaco di Roma Roberto Gualtieri e la lectio magistralis del direttore Corrado Augias, dal titolo ‘Intelligenza artificiale ed etica’. In campo anche la banda musicale della Marina militare. “Lo slogan ‘Nel presente il futuro’ – spiega il presidente del Congresso Sirm, Antonio Orlacchio – sintetizza l’evoluzione della nostra disciplina e vuole essere uno stimolo a prodigarsi per un futuro certo e di sempre maggiore ruolo, con la consapevolezza che quello che realizziamo nel presente condizionerà il futuro della disciplina”.  

Attesi oltre 5.000 partecipanti – si legge in una nota della Sirm – con 200 coordinatori, 334 moderatori, 691 relatori, 179 docenti laboratori, 84 corsi di aggiornamento, 77 lezioni di aggiornamento, 85 tavole rotonde (di cui 6 con società scientifiche internazionali e 5 istituzionali), 96 sessioni di comunicazioni orali, 476 poster scientifici e 660 poster didattici. E ancora: previsti 31 laboratori in diagnostica per immagini, 22 laboratori di radiologia interventistica, 20 slot in aula multimediale (32 workstation di post elaborazione relativi alla patologia toracica, prostatica, mammaria e alle fratture ossee), 22 slot di casistica ragionata interattiva con televoter (body,neuro, interventistica) e 36 slot di percorsi di simulazione di radiologia interventistica (vascolare body, neuro-vascolare, extravascolare-oncologico e materiali).  

La cinquantesima edizione del congresso – si legge nella nota – viene celebrata anche ripercorrendo in una mostra fotografica le 49 edizioni precedenti, convinti che la storia della Sirm debba essere comunicata ai radiologi più giovani.  

Tutte le attività – rimarca la società scientifica – sono state programmate grazie al supporto delle aziende che sono state contagiate dagli obiettivi societari e hanno predisposto nei loro spazi espositivi soluzioni di grande impatto e funzionalità: 49 aziende di diagnostica, 16 di radiologia interventistica, 12 di intelligenza artificiale, 4 di editoria, 2 finanziarie, 3 farmaceutiche.  

Durante il congresso si terranno le votazioni per l’elezione del presidente Sirm per il biennio 2025-2026 e di 6 consiglieri per il quadriennio 2023-2026. Inoltre, si voterà per il rinnovo del Comitato Sirm Giovani 2023-2024.