Coronavirus, premiata luce al Led che lo uccide 

Biovitae, la tecnologia a Led microbicida, ha ricevuto l’ìHIEx Award 2020′ nell’ambito dell”Unaids Virtual Health Innovation Exchange’, evento promosso da Unaids, l’Agenzia dell’Onu per la […]
- - Ultimo aggiornamento

Biovitae, la tecnologia a Led microbicida, ha ricevuto l’ìHIEx Award 2020′ nell’ambito dell”Unaids Virtual Health Innovation Exchange’, evento promosso da Unaids, l’Agenzia dell’Onu per la lotta all’Aids. Il premio ha selezionato le migliori 30 innovazioni mondiali, tra una lista di oltre 150, in grado di avere impatto e concorrere al raggiungimento dell’Un-Sdg3. P&P-Patents and Technologies, società proprietaria del brevetto, “ha già ricevuto diverse offerte da player internazionali e ha affidato un mandato esplorativo a Citi per la valutazione delle diverse alternative strategiche”, riporta il comunicato dell’azienda.  

“Siamo particolarmente soddisfatti per questo riconoscimento che arriva pochi giorni dopo la pubblicazione dei risultati dei test effettuati dal Dipartimento scientifico del Policlinico Militare Celio di Roma sull’efficacia di Biovitae sul coronavirus – sottolinea Mauro Pantaleo, amministratore delegato di P&P Patents and Technologies – Il picco di frequenze brevettato di Biovitae ha ucciso il 99,8% del Sars-Cov2 e si è dimostrato quindi efficace sui virus, oltre che su batteri, spore, muffe e funghi con un’azione che provoca – a differenza degli Uv – un danno irreversibile alla struttura dei microrganismi”.