Dieta di marzo, gli alimenti giusti per prepararci al cambio di stagione

L'arrivo della primavera è il pretesto giusto per depurare l'organismo sostenendo il sistema immunitario: ecco quali cibi portare in tavola
- - Ultimo aggiornamento
loading

La dieta di marzo è un ottimo pretesto per preparare il nostro organismo al cambio di stagione. La primavera è alle porte e siamo pronti a lasciarci alle spalle il rigido inverno. Il primo sole e le temperature più miti possono però rivelarsi un tranello che ci fa incappare nei malanni di stagione, ma niente paura: ci pensa la natura a fornirci gli alimenti giusti per difenderci.

I cibi consigliati per il cambio di stagione

In questo periodo, infatti, sono moltissimi i cibi ricchi di vitamina C che possiamo includere nella nostra dieta, sia per supportare il sistema immunitario che per depurarci dopo la stagione fredda. Agrumi, carote, zucca, barbabietole, ma anche broccoli, cavolo, coste, catalogna, radicchio: un lungo elenco di antiossidanti che dovremmo portare in tavola per il nostro benessere.

Il fegato è considerato una specie di centrale del metabolismo, e quindi dell’energia. I mesi invernali potrebbero averlo messo a dura prova a causa del maggior consumo di carboidrati, perciò la primavera è la stagione ideale per ripulirlo. Come? Con gli alimenti della “dieta di marzo” che svolgono un’azione disintossicante. Solo per fare un paio di esempi: il carciofo, che lo protegge dalle infezioni e ne migliora la funzionalità, e il radicchio, che aiuta la rigerenazione delle cellule epatiche.

Gli asparagi sono invece ottimi per aiutare i reni nella diuresi, mentre la malvia ha proprietà lassative senza aggredire l’organismo. Che dire poi del porro? Le sue fibre agiscono sull’intestino come una spazzola.

Leggi anche: >> VUOI DIMAGRIRE MA SENZA STARE A DIETA? INIZIA A NON ABBINARE MAI QUESTI CIBI INSIEME

Il menu ideale della dieta di marzo

In primavera l’alimentazione diventa più leggera: si ha meno voglia di carboidrati ed è meglio riservarli al pasto serale. A pranzo invece potremmo optare per le proteine derivanti da uova, pesce, formaggi freschi. La carne, invece, poiché ricca di grassi saturi, non è indicata per dare un po’ di riposo al fegato.

Semaforo verde per le proteine anche a colazione: alterniamo bevande vegetali, yogurt, kefir, latticini o uova. A queste accostiamo una fonte di carboidrati e un frutto. A pranzo e a cena non dimentichiamoci di accompagnare il pasto con una porzione di verdura di stagione.

E se ci viene fame a metà mattina e a merenda? Gli spuntini sono sacrosanti, purché siano a base di frutta di stagione accompagnata da frutta a guscio o da un quadratino di cioccolato fondente.

Loading...