Dieta dell’autunno: come perdere fino a 8 kg in 30 giorni

L'autunno offre molti cibi sani e alleati della nostra linea: ecco quali non dovrebbero mai mancare sulla nostra tavola
- - Ultimo aggiornamento
loading

Siamo a metà settembre ma già parliamo di dieta dell’autunno. Si perché l’estate è ormai soltanto un ricordo (sempre che siate andati in ferie e non siate rimasti tutto luglio e agosto in città a lavorare) ed è ora di mettere via i costumi. Il fatto che iniziamo a coprirci di più non deve però essere la scusa per darci alla pazza gioia dal punto di vista alimentare. Anzi, è bene iniziare a mettersi in carreggiata per perdere quei chili messi su in vacanza. Ecco perché oggi vi proproniamo la dieta dell’autunno, che promette di perdere fino a 8 kg in 30 giorni (cosa che nemmeno un viaggio a Lourdes riuscirebbe a fare).

Leggi anche: >> VUOI DIMAGRIRE MANGIANDO COMUNQUE PASTA? IL TRUCCO NELLA COTTURA CHE FORSE NON CONOSCI

In forma con la dieta dell’autunno

Quali cibi è necessario portare in tavola per la dieta dell’autunno? Chiaramente alimenti di stagione. Non dimentichiamoci che l’autunno, anche se porta con sé i primi freddi e un cielo piuttosto grigio, offre more, pere, fughi, fichi e tanto altro. Insomma le prelibatezze non mancano.

Dieta dell’autunno: cosa mangiare

I frutti di bosco in generale sono molto ricchi di vitamina A, B, C ed E e antiossidanti utilissimi per la nostra salute. Come riporta Checucino.it anche pere, cachi e melograno sono ottimi, in quanto poveri di calorie ma pieni di vitamine e dalle enormi capacità idratanti. Che dire poi dei funghi freschi, ipocalorici ma fonte di sali minerali e proteine.

I cibi alleati della dieta dell’autunno sono anche la zucca (ricca di vitamina A, acidi grassi omega 3, antiossidanti, carotenoidi e sali minerali), le rape rosse, e l’uva, che ha un notevole effetto detox. Ottimi anche kiwi, broccoli e cavolfiori, che consentono di fare il pieno di fibre, stimolano i movimenti intestinali e aiutano a dimagrire. Come se non bastasse sono ricchi di sostanze anticancerose.

Da portare in tavola sono anche il pesce azzurro, i cereali integrali, la frutta secca e i legumi.

LEGGI ANCHE: >> MANGI L’UVA MA BUTTI VIA I SEMI? IL GRANDE ERRORE PER LA SALUTE

Attenzione ai condimenti

Gli amanti dei condimenti faranno bene a darsi una regolata: l’unico consentito è l‘olio d’oliva, nella quantità massima di 2 cucchiaini a pranzo e 2 a cena, solo a crudo. Con questo tipo di alimentazione, che dovrebbe durare un mese e prevede il consumo di 1300 calorie al giorno, si possono perdere fino a 8 chili in un mese.

Loading...