Carenza di ferro, attenzione a questi ‘strani’ sintomi: i cibi più ricchi

L'anemia si può combattere a tavola, basta assicurarsi di seguire un'alimentazione varia, nella quale non devono mancare alcuni cibi in particolare. Ecco quali
- - Ultimo aggiornamento
loading

Il tipo più comune di anemia è quello da carenza di ferro. Per chi non lo sapesse si tratta di una condizione per cui nel nostro corpo non ci sono i livelli di ferro che servirebbero. Ciò complica le cose per quel che riguarda il trasporto di ossigeno attraverso il sangue provocando diversi sintomi.

Leggi anche: >> CARENZA DI ACIDO FOLICO, IL GRAVE RISCHIO PER LA SALUTE: ECCO GLI ALIMENTI PIÙ RICCHI

Se si parla di carenza di ferro vuol dire che questo è un minerale che, al contrario, è importante per l’organismo. Diciamo pure che, come riporta Humanitas.it, è fondamentale per alcune funzioni biologiche, tra le quali la formazione dell’emoglobina. Quando c’è una mancanza di ferro, provocata ad esempio da uno scarso apporto con l’alimentazione, la produzione di emoglobina è insufficiente e questo fa sì che ci sia una scarsa circolazione di ossigeno attraverso l’organismo.

Carenza di ferro: i sintomi

Il problema riguarda tutte le fasce di età, quindi tutti farebbero bene a sapere come evitare la carenza di ferro. I sintomi sono molteplici e cambiano nel corso del tempo. In un primo momento possono non destare sospetti, poiché l’organismo recupera i depositi di ferro presenti sotto forma di ferritina. Se però la carenza continua, i sintomi si intensificano e si può andare incontro a estremo affaticamento e debolezza, pallore, irritabilità, mal di testa. E ancora: insonnia, fiato corto e mancanza di respiro, dolore toracico, vertigini e capogiri, unghie fragili, scarso appetito ecc.

Leggi anche: >> CARENZA DI FOSFORO, I CAMPANELLI D’ALLARME A CUI FARE ATTENZIONE: I CIBI CHE NE CONTENGONO DI PIÙ

L’importanza dell’alimentazione

Visto che prevenire è meglio che curare, ci sono alcuni cibi che permettono di evitare la carenza di ferro. È necessario seguire un’alimentazione varia, che includa alimenti ricchi di ferro come carne rossa, carne di maiale, verdure a foglia verde, frutta secca, pollo, frutti di mare, fagioli. A questi alimenti si possono affiancare cibi che hanno un alto contenuto di vitamina C che migliorano l’assorbimento di ferro. Un’attenzione particolare va posta a bambini, donne in gravidanza e in allattamento.

Loading...