Dieta mangia tutto, perdi peso senza (troppe) restrizioni: il trucco per dimagrire

Chi ha detto che per perdere peso bisogna rinunciare a qualche alimento? Ecco il trucco per mangiare tutto e perdere peso gradualmente
- - Ultimo aggiornamento
loading

Se le avete provate tutte probabilmente conoscete già la dieta mangia tutto. O forse no. In ogni caso si tratta di un regime dietetico che, come suggerisce il nome, non esclude alcun alimento. Ma come è possibile mangiare di tutto e allo stesso tempo perdere peso? Può sembrare strambo, ma è così. Chiaramente il segreto sta nel non eccedere con le quantità.

Leggi anche: >> DIETA VELOCISSIMA DI PATATE E YOGURT: COME PERDERE 5 KG IN POCHI GIORNI

Dieta mangia tutto, come funziona

La dieta mangia tutto prevede 5 pasti al giorno: colazione, pranzo e cena a cui si aggiungono due spuntini, uno a metà mattina e l’altro a metà pomeriggio. Poche le indicazioni da seguire: le quantità, come detto, e i metodi di cottura e i condimenti. Ciò vuol dire che bisogna cucinare al forno o al vapore e utilizzare come condimento non più di 2 cucchiaini di olio a pasto, per un totale di 4 al giorno.

Leggi anche: >> DIETA DELL’AUTUNNO: COME PERDERE FINO A 8 KG IN 30 GIORNI

Rispetto ai regimi dietetici drastici, la dieta mangia tutto prevede una perdita di peso per gradi: si parla anche di 5-6 chili in un mese. D’altronde questa è una dieta ipocalorica: fa mangiare meno di quanto abbiamo bisogno e quindi bruciamo più calorie rispetto a quelle che introduciamo. La restrizione calorica però potrebbe non funzionare per tutti, dal momento che non è una dieta personalizzata. È inoltre sconsigliata durante la gravidanza e l’allattamento, così come in caso di patologie specifiche, perché potrebbero esserci degli alimenti che sarebbe meglio escludere o limitare.

Il menù

Ma che cosa prevede il menù di questa dieta mangia tutto? Come riporta Ohga.it, a colazione si dovrebbe bere del latte (o una bevanda alla soia) con fette biscottate e marmellata, oppure qualche biscotto o dei cereali integrali. In più un frutto e bere un caffè o un tè. Come spuntino di metà mattina uno yogurt, della frutta secca o del cioccolato. A pranzo è previsto un primo (pasta o riso, integrali o basmati) con verdure e parmigiano, uova o un po’ di legumi, altre verdure e un altro frutto. Per merenda di nuovo frutta o un altro yogurt. Per cena invece un secondo di carne o pesce, oppure delle uova, legumi o latticini (formaggi o ricotta), del pane, un contorno di verdura e un frutto.

Foto: Shutterstock

Nota: il presente articolo è il frutto di una ricerca e di una elaborazione di notizie presenti sul web. Con la presente l’autore, la redazione e l’editore declinano ogni responsabilità e invitano i lettori ad eseguire un’attenta verifica e a rivolgersi sempre ad un medico specialista.