Carenza di zinco: gli ‘strani’ sintomi, i danni per la salute e i cibi più ricchi

Minerale fondamentale per l'organismo, ecco dove trovarlo a tavola per evitare di incorrere in brutte conseguenze per la nostra salute
- - Ultimo aggiornamento
loading

Lo zinco è un minerale fondamentale per la nostra salute. Si trova nei muscoli e nei globuli bianchi e rossi, ma anche nelle ossa, pelle, fegato e nei capelli. Va da sé che una carenza di zinco non sia una condizione favorevole per il corpo umano. Questo minerale favorisce la guarigione delle ferite, la crescita dei capelli, e stimola la produzione di collagene, che serve a mantenere la pelle elastica e tonica. Non solo: è importante per il sistema immunitario, per la salute della prostata e la regolazione della glicemia.

Leggi anche: >> VITAMINA C, FAI IL PIENO CON LA SPREMUTA D’ARANCIA MA NON BERLA DI MATTINA NÉ ZUCCHERATA: IL GRAVE RISCHIO

I sintomi da carenza di zinco

Quando siamo in carenza di zinco, l’organismo ci manda dei sintomi da non sottovalutare. Come riporta il sito Msdmanuals.com possono verificarsi perdita dell’appetito e, nei neonati e nei bambini, rallentamento della crescita e dello sviluppo. Può manifestarsi la perdita di capelli, senso di stanchezza e irritabilità, riduzione del gusto e dell’olfatto, e comparsa di eruzioni cutanee. Gli uomini, inoltre, possono vedere diminuita la produzione di liquido seminale. Da non escludere anche una ricaduta sul sistema immunitario e maggiore difficoltà nella cicatrizzazione delle ferite.

I cibi ricchi di zinco

La carenza di zinco si può combattere a tavola. Molti infatti sono i cibi che ne contengono a sufficienza. I semi di sesamo, per esempio, ma anche quelli di zucca e anguria. 100 grammi di frutti di mare contengono fino a 18 mg di zinco. E poi la carne di manzo, quella di agnello, il fegato di vitello.

Leggi anche: >> CAFFÈ, SCOPERTO UN NUOVO EFFETTO BENEFICO SUL CORPO: QUANTO BERNE OGNI GIORNO

Anche le arachidi sono un buon alimento quando si parla di quantità di questo minerale. Ogni 100 grammi ne contengono circa 6,6 mg. Cento grammi di noci forniscono invece 5 mg di zinco. I più golosi saranno contenti di sapere che pure cacao e cioccolato fondente fanno bene in questo senso. 100 grammi di cacao apportano circa 7 mg di zinco, mentre 100 grammi di cioccolato circa 2.6 mg. Possiamo trovare zinco anche nei cereali ma c’è da dire che la presenza di fibre e fitati ne diminuisce l’assorbimento. Sebbene in misura minore, questo minerale si trova anche nelle uova e nei latticini.

Foto: Shutterstock