Carciofi, il superfood di 3000 anni fa che fa bene alla salute: i benefici poco conosciuti

Tenuto in grande considerazione già presso gli antichi Greci, il carciofo è un grande alleato della nostra salute. Ecco i motivi
- - Ultimo aggiornamento
loading

I carciofi sono tra i più antichi superfood che l’uomo abbia mai conosciuto. Già nell’antica Grecia li si usava per le loro proprietà medicinali e li si considerava cibo degli dei dell’Olimpo. La loro buona considerazione si è estesa anche presso i Romani, che destinavano questo alimento solo ai palati degli aristocratici. Oggi dovremmo invece portarli spesso a tavola perché fanno bene all’organismo in tanti modi diversi.

Leggi anche: >> BROCCOLI, MAI PIÙ SENZA: COME PROTEGGE IL CUORE LE OSSA E COMBATTE IL CANCRO

Le proprietà dei carciofi

Ma perché si parla dei carciofi come di un superfood? Semplice: hanno un’alta concentrazione di antiossidanti e vitamine, e un enorme valore nutrizionale. Come se non bastasse hanno moltissime proprietà che ci aiutano a stare meglio.

Sono indicati, come riporta Greenme.it, per chi ha problemi di colesterolo perché abbassano quello cattivo e aumentano quello buono. Questo perché contengono luteolina, un antiossidante che ne previene la formazione.

L’estratto di foglie di carciofi, grazie all’alto contenuto di potassio, regolerebbe la pressione sanguigna, diminuendo quindi il rischio di malattie cardiovascolari.

A trarre beneficio dal loro consumo è anche il fegato. I carciofi tra le altre cose aumentano la produzione di bile, che aiuta a rimuovere le tossine dannose. Sono ottimi anche per la salute del sistema digestivo: contengono infatti inulina, una fibra che funge da prebiotico.

Leggi anche: >> COLESTEROLO ALTO, ABBASSALO VELOCEMENTE CON QUESTE 5 PRATICHE PER 30 GIORNI

Un valido aiuto in caso di intestino irritabile

Chi soffre di intestino irritabile potrebbe trarre beneficio dal consumo di carciofi, che aiutano a fermare gli spasmi muscolari, bilanciare i batteri intestinali e ridurre l’infiammazione.

Alcuni antiossidanti presenti nei carciofi avrebbero effetti antitumorali. Si è scoperto, ad esempio, che la silimarina aiuta a prevenire e curare il cancro della pelle.

I carciofi diminuiscono i livelli di zucchero nel sangue

Infine, i carciofi e l’estratto di foglie di carciofo possono aiutare a ridurre i livelli di zucchero nel sangue. Uno studio su 39 adulti in sovrappeso ha evidenziato che il consumo giornaliero di estratto di fagiolo e carciofo per due mesi ha abbassato i livelli di zucchero nel sangue a digiuno.

Nota: il presente articolo è il frutto di una ricerca e di una elaborazione di notizie presenti sul web. Con la presente l’autore, la redazione e l’editore declinano ogni responsabilità e invitano i lettori ad eseguire un’attenta verifica e a rivolgersi sempre ad un medico specialista.

Foto: Shutterstock