Il digiuno intermittente rallenta l’invecchiamento (e fa dimagrire): come funziona

Foto
Dimagrire e al tempo stesso combattere l'invecchiamento: secondo la scienza con il digiuno intermittente è possibile. Ma non è per tutti
- - Ultimo aggiornamento
loading

Una corretta alimentazione e uno stile di vita sano sono senza dubbio due importanti alleati contro l’invecchiamento. Perché sebbene sull’età anagrafica non possiamo intervenire, su quella biologica sì! E non stiamo parlando di interventi di chirurgia estetica.

Il digiuno intermittente rallenta l’invecchiamento (e fa dimagrire): come funziona

Leggi anche:>> NON C’È SEMPRE BISOGNO DELLA DIETA PER DIMAGRIRE: INIZIA A NON ABBINARE PIÙ QUESTI CIBI INSIEME

Donare nuova giovinezza alle cellule del nostro corpo è possibile, attraverso alcuni alimenti e anche grazie al digiuno intermittente. Secondo uno studio condotto da I.R.C.C.S.,  in collaborazione con Neuromed di Pozzilli (IS), Università di Bologna, Università di Varese e Università Lobachevsky di Nizhny Novgorod (Russia), modulando i processi infiammatori e controllando i grassi e gli zuccheri, è possibile rigenerare le cellule del nostro organismo.

Ma come funziona il digiuno intermittente?

La giornata viene suddivisa in due finestre temporali. Una di 8 ore in cui consumare i tre pasti base, e una di 16 ore in cui digiunare. Come spiegato da alcuni nutrizionisti, durante la finestra temporale più lunga è concesso l’assunzione di alcuni alimenti. Tè verde e nero, integratori multivitaminici, caffè, acqua con stimolanti, ma anche pesce e carne magra.

Un regime alimentare che non deve essere protratto a lungo, ma che se fatto per 5 giorni ogni 2 mesi consente all’organismo di rigenerarsi, andando ad agire sul sistema immunitario e sulle cellule. Le tossine vengono espulse così come le cellule danneggiate, con una conseguente rigenerazione.

Attenzione però; come sempre vi sconsigliamo di affidarvi al fai da te, ma piuttosto di rivolgere ad un medico esperto in modo tale da valutare con lui se questo regine alimentare possa essere o meno adatto a voi. È sconsigliato alle donne in gravidanza e allattamento, se soggetti a particolari patologie o in presenza di disturbi alimentari.

Crediti foto@Shutterstock

Nota: il presente articolo è il frutto di una ricerca e di una elaborazione di notizie presenti sul web. Con la presente l’autore, la redazione e l’editore declinano ogni responsabilità  e invitano i lettori ad eseguire un’attenta verifica e a rivolgersi sempre ad un medico specialista

Guarda la photogallery
Combattere l'invecchiamento a tavola
Il segreto sta nel modulare i processi infiammatori e controllando grassi e zuccheri
Ma come funziona il digiuno intermittente?
5 giorni ogni 2 mesi
+1