Dimagrire risparmiando: è possibile e si fa così

Per dimagrire bisogna mettere mano al portafogli: molti, tra i banchi del supermercato, avranno avuto questa impressione. Ma facendo un po' di attenzione (ed uscendo dal supermercato) si scopre che non è così!

Quando si affronta una dieta dimagrante bisogna fare i conti con la bilancia ma anche con il portafoglio: purtroppo un’alimentazione sana tende ad essere più costosa rispetto ad una improntata al cibo spazzatura, ma con qualche trucco e molta buona volontà è possibile ovviare a questo inconveniente e riuscire a tornare in forma senza spendere un patrimonio.

Il primo consiglio riguarda la frutta e la verdura: limitarsi a quella di stagione, che costa di meno ed è molto più salutare, e cercare di acquistarla nei mercatini rionali più che al supermercato. Andando a ridosso degli orari di chiusura troverete anche buone offerte.

Leggi anche: La dieta del gelato: ecco come perdere 2 kg in soli 7 giorni

Una dieta sana ed quilibrata privilegia i legumi e le uova rispetto alla carne: anche qui ci sono possibilità di risparmio, perchè i legumi (soprattutto secchi) costano notevolmente meno rispetto alla carne, così come le uova. Evitate i surgelati ed in generale i prodotti pronti, ma cercate di acquistare sempre il fresco, diffidando anche dalle preparazioni del banco macelleria come hamburger e polpette, realizzati con tagli non particolarmente magri. Preferite petto di pollo, anche da affettare.

In dieta bisogna mangiare pesce, un’abitudine sana che bisognerebbe sempre mantenere: il pesce è l’alimento più caro di cui parleremo, ma anche in questo caso bisogna andare al mercato e cercare alcune tipologie di pesce in particolare, meno prestigiose ma buone e salutari. Ne sono un esempio pesce azzurro, come il merluzzo o le acciughe, ma anche le cozze, la palamita, le alici e i calamari. Il costo del pesce deriva anche dalla zona in cui ci si trova: lasciatevi consigliare dal pescivendolo di fiducia, andando al mercato ittico la mattina presto.

Infine pasta e riso, economici e da cucinare con spezie e verdure, piatti completi e nutrienti che possono anche essere preparati da casa e portati al lavoro, per poter essere consumati con calma in pausa pranzo.

Per quanto riguarda il movimento fisico, con l’arrivo della primavera è obbligatorio all’aria aperta: una camminata o una corsa, di mezz’ora al giorno, vi faranno dimagrire senza spendere in costosi abbonamenti in palestra o in piscina!

dieta in ufficio
Loading...

Può interessarti anche