Dieta del riso per dimagrire velocemente: – 2kg a settimana, le regole da rispettare

Adottare un regime alimentare basato sul riso consente di sgonfiare l'addome e ottenere una pancia piatta, ma ci sono alcuni aspetti da tenere bene a mente
- - Ultimo aggiornamento
loading

Perdere qualche chilo di troppo in pochi giorni è una prospettiva che fa gola a molte persone, scoraggiate, al contrario, all’idea di doversi sottoporre a lunghe ed estenuanti diete che magari non fanno ottenere il risultato sperato.

Ce n’è una però perfetta per avere la tanto desiderata pancia piatta nel giro di una settimana: è la dieta del riso, alimento largamente presente sulle nostre tavole, che consente di eliminare i liquidi in eccesso e dire addio a un paio di chili.

Leggi anche: >> OCCHIO AL RISO IN BIANCO, SEMBRA DIETETICO MA NON LO È: PERCHÈ MEGLIO NON ESAGERARE 

Le fasi della dieta del riso

Il riso è un alimento disintossicante, perfetto quindi per una dieta detox. Quello integrale, poi, è anche molto ricco di fibre, aiuta la digestione ed è un grande alleato contro la costipazione.

La dieta del riso si compone di due fasi: la prima dura 3 giorni e serve per disintossicare l’organismo con la sua azione drenante e purificante, ma ammette l’assunzione quasi esclusivamente di riso cucinato nei modi più disparati (dalla crema di riso dolce per colazione fino alla minestra di riso da mangiare a cena).

L’altra, di 9 giorni, consente di dimagrire rapidamente e prevede la reintroduzione graduale di altri alimenti, quali la carne bianca, il pesce, gli ortaggi.

Le regole da seguire per non sbagliare

Ci sono però delle regole da tenere bene a mente se si decide di buttarsi nella dieta del riso. Essendo un regime alimentare poco equilibrato e piuttosto rigido non può essere adottato per molto tempo, ecco perché non si dovrebbe superare la durata complessiva di 9 giorni.

Proprio per la sua natura ferrea può provocare anche senso di stanchezza e scarsa concentrazione.

Altra raccomandazione è di assumere almeno due litri d’acqua al giorno e associare alla dieta l’esercizio fisico: va bene anche una lunga camminata due o tre volte nel corso della settimana. Un consulto con il medico curante o con un nutrizionista prima di avviare questo tipo di dieta è sempre caldamente consigliato.

 

Loading...