La particolare dieta di Meghan Markle: – 4 kg in un mese e rispetti il pianeta, come funziona

Foto
Che dieta segue Meghan Markle per essere così in forma? Un regime alimentare sano e che rispetta il pianeta, ecco la dieta flexitariana
- - Ultimo aggiornamento
loading

Dieta flexitariana, i pro del regime alimentare dei vip

Prima sul set, poi come duchessa del Sussex e ora come mamma e ispiratrice a livello mondiale, Meghan Markle ha sempre mostrato un aspetto asciutto e in salute puntando l’attenzione sulla sostenibilità di ciò che mangiamo: negli ha abbracciato un regime alimentare molto particolare meglio noto come dieta flexitariana.

Questo termine concilia il vegetarianesimo con la necessità di essere flessibili e sostiene senza se e senza ma il km 0.

Leggi anche: >> KATE MIDDLETON FA TUTTO IL CONTRARIO: ECCO COME SI MANTIENE IN FORMA SENZA INVECCHIARE MAI: IL SEGRETO

Dunque la dieta flexiteriana mixa alla perfezione i cibi di origine vegetale (che rappresentano il 40% del fabbisogno) con proteine di origine animale (sono il 10% tra uova, latticini, carne e pesce) senza dimenticare l’importanza dei cereali integrali (20%), i legumi (15%) e i semi oleosi (5%).

A teorizzare per primo questo regime ipocalorico è stato la nutrizionista americana Dawn Jackson Blatner che ha raccolto attorno a sé personaggi famosi del calibro di Gwyneth Paltrow o Cameron Diaz.

Leggi anche: >> DINNER CANCELLING: COME FUNZIONA LA MIRACOLOSA DIETA DI FIORELLO

In linea generale, la dieta flexitariana prevede un apporto calorico medio di 1500 kcal e ha tre livelli di difficoltà. I principianti iniziano ad eliminare le proteine animali per 2 giorni e al massimo per 700 gr a settimana, nello step successivo è prevista l’assenza di carne, pesce e uova per 3-4 giorni e un limite di 500 gr a settimana.

Infine gli esperti non assumeranno questo tipo di alimenti per 5 giorni e 250 gr totali a settimana.

Flexitarian diet, cosa mangiare tutti i giorni

Tutti i giorni vanno mangiati cereali, verdura e frutta fresca con piccole dosi di frutta secca (LE NOCI FANNO INGRASSARE? QUANTE MANGIARNE OGNI GIORNO); almeno 3 volte a settimana vanno consumati legumi e poi tra le 2 e le 3 volte spazio alle proteine animali.

Non essendo così restrittiva rispetto alla dieta vegetariana, in quella flexiteriana non corriamo il rischio di avere carenze vitaminiche importanti come la vitamina B12 o la D.

Leggi anche: >> VITAMINA D, ECCO I CIBI PIÙ RICCHI

Gli effetti della dieta flexitariana sulla salute sono molteplici: diminuzione dei livelli di colesterolo e dei trigliceridi, abbassamento della pressione, rinforzamento di unghie e capelli e pelle più luminosa.

LEGGI ANCHE: >> ADELE IRRICONOSCIBILE CON 30 KG IN MENO: ECCO LA DIETA CHE SEGUE LA CANTANTE

Guarda la photogallery
Meghan Markle, la dieta che segue: - 4 kg in un mese
Dieta flexitariana, perché è eco-sostenibile e fa bene al pianeta
Cosa mangiare con la dieta flexitariana
Dieta flexitariana, non mancano le vitamine
Loading...