Burro, 8 effetti sulla salute che in pochi conoscono: quanto mangiarne al giorno

Spesso additato come alimento dannoso, il burro è in realtà prezioso per l'organismo: ecco perché
- - Ultimo aggiornamento
loading

In passato il burro non ha goduto di un’ottima reputazione presso l’opinione pubblica. Spesso è stato additato come responsabile di malattie quali l’obesità e problemi cardiovascolari per l’alto contenuto di grassi saturi. Recentemente però anche grazie a studi scientifici la sua percezione sta cambiando, e si sono arrivati a stabilire diversi effetti benefici che può avere sulla salute.

Burro, quanto mangiarne al giorno

Le proprietà benefiche del burro sono assicurate dalla grande quantità di vitamine e minerali che contiene. È vero: si tratta di un alimento ricco di grassi, ma quel che va specificato è che molti di questi non sono affatto nocivi per la salute umana. Naturalmente ciò non deve rappresentare un alibi per sdoganare un largo uso del burro in cucina. Gli esperti raccomandano di non eccedere con le dosi e di limitarne il consumo a 10 grammi al giorno.

Leggi anche: >> COSA SUCCEDE AL NOSTRO CORPO SE MANGIAMO GLI STESSI ALIMENTI TUTTI I GIORNI? LA REAZIONE “A SORPRESA”

Tutti i benefici del burro

Il burro contiene carotene, che fa bene all’organismo come antiossidante in quanto aiuta il sistema immunitario a combattere le infezioni. Questa sostanza è preziosa anche quando viene convertita in vitamina A, assicurando la crescita e la riparazione delle cellule del corpo rendendolo meno vulnerabile ai virus e alle malattie.

Tra i motivi per cui dovremmo imparare ad apprezzare il burro c’è anche il fatto che può aiutare a prevenire il cancro, grazie alla presenza dell’acido linoleico coniugato, e a proteggerci da molteplici problemi gastrointestinali per mezzo dei glicosfingolipidi, un particolare tipo di acidi grassi.

Il burro e la salute cardiovascolare: il mito da sfatare

I detrattori del burro sostengono che abbia un’azione dannosa sulla salute cardiovascolare. In realtà gli studi hanno dimostrato che i prodotti lattiero-caseari ricchi di grassi come il burro non aumentano il rischio di incappare in questo tipo di problema. Anzi, l’assunzione di questo cibo in quantità moderata può addirittura apportare dei benefici in tal senso perché aumenta il colesterolo definito “buono”, associato a un ridotto rischio di malattie cardiovascolari.

Occhi e ossa sane con il burro

Il burro ha effetti benefici anche sulla tiroide in quanto ricco di vitamina A, essenziale per evitare le malattie a essa correlate, sugli occhi perché contiene beta-carotene, e sulle articolazioni grazie a una sostanza rara definita fattore di rigidità che protegge il corpo dalla calcificazione delle stesse. Infine, un consumo moderato di burro consente alle ossa di rimanere in salute per merito della presenza di minerali essenziali come manganese, zinco, selenio e rame: senza di essi è più facile sviluppare l’osteoporosi e altri sintomi di invecchiamento precoce.

Loading...