Meglio la camminata veloce o la corsa per dimagrire? La risposta che non ti aspetti

L'attività fisica è fondamentale per perdere peso, ma come è meglio farla?
- - Ultimo aggiornamento
loading

Chiunque voglia perdere peso sa bene che non basta seguire una corretta alimentazione. Questa ha certamente un ruolo cruciale nel conseguire l’obbiettivo, ma bisogna affiancare anche l’attività fisica. A questo proposito, meglio una camminata veloce o la corsa?

L’importanza dell’allenamento

Iniziamo con il dire che l’importante è muoversi e non restare sempre buttati sul divano. Se non si è avvezzi all’attività motoria è ovviamente meglio partire con un allenamento soft. Ciò vuol dire che, anche a seconda dell’età e di eventuali patologie, nulla vieta di iniziare con una passeggiata. Ovvio, se fosse almeno una camminata veloce sarebbe meglio. Anche perché per iniziare a bruciare grassi serve una camminata veloce di più di un’ora. Superati i 60 minuti, infatti, il metabolismo inizia a intaccare la componente lipidica.

Ancora meglio se si alternassero alla camminata veloce delle sessioni più intense. Così si ottiene una variazione della frequenza cardiaca, si stimolano dei picchi di metabolismo e, cosa non meno importante, si allena la propria resistenza.

Leggi anche: >> VUOI DIMAGRIRE DAVVERO MENTRE CAMMINI? QUESTO TRUCCO TI SVOLTERÀ L’ALLENAMENTO

I vantaggi della camminata veloce

A sottolineare l’importanza della velocità è anche un recente studio della University of Leicester, come riporta Greenstyle.it. Il Prof. Thomas Yates spiega che la corsa garantisce benefici simili a quelli di una camminata veloce, anche se quest’ultima è meno impegnativa. Gli effetti benefici sono molteplici: “Chi cammina veloce vive fino a 20 anni di più. La camminata veloce migliora il benessere cardiovascolare, che rappresenta un metro di giudizio sull’efficienza del cuore, e l’abilità di utilizzare l’ossigeno, che a sua volta rappresenta un indicatore dello stato di forma”.

I benefici della corsa

Correre porta benefici per la salute in modo più rapido rispetto alla camminata: 5 minuti di corsa al giorno, infatti, offrono gli stessi vantaggi di 15 minuti di camminata. Correre due ore alla settimana per un anno aiuta a dimagrire, ad abbassare il ritmo cardiaco a riposo, a ridurre il grasso corporeo e il livello di trigliceridi nel sangue. E ha benefici pure sull’umore.

In ogni caso entrambe le attività vanno bene. L’importante è vincere la pigrizia iniziale e imparare a essere costanti.

Nota: il presente articolo è il frutto di una ricerca e di una elaborazione di notizie presenti sul web. Con la presente l’autore, la redazione e l’editore declinano ogni responsabilità e invitano i lettori ad eseguire un’attenta verifica e a rivolgersi sempre ad un medico specialista.

Loading...