Le infradito fanno male ai piedi? Ecco perché non dovresti metterle tutti i giorni

Ottime per andare in spiaggia e in piscina, vanno invece evitate nel quotidiano
- - Ultimo aggiornamento
loading

Quando arriva l’estate e le temperature si alzano, una delle prime cose che facciamo è mettere via le ciabatte invernali e tirare fuori dall’armadio quelle estive. Spesso sono delle infradito. In commercio se ne trovano di tutte le fantasie, esteticamente sono anche carine e trasmettono gioia e spensieratezza con i loro mille colori. Forse però non tutti sanno che le infradito fanno male ai piedi, specie se indossate regolarmente tutti i giorni.

Leggi anche: >> GRECO, EGIZIO O ROMANO? DIMMI CHE PIEDE HAI E TI DIRÒ CHI SEI

Perché le infradito fanno male ai piedi

Ottime per andare in spiaggia e in piscina, infatti, andrebbero evitate invece nel quotidiano e sostituite con un altro tipo di calzatura. Ma perché le infradito fanno male ai piedi? Come riporta anche Greenme, sono diversi i motivi. Innanzitutto esse (come anche le ballerine) non danno alcun supporto all’arco del piede. Il che vuol dire che le loro suole rendono i piedi piatti. Inoltre camminare con le infradito richiede una pressione più intensa sul tessuto plantare. Questo aumenta il rischio di sviluppare fascite plantare.

Effettivamente se ci pensiamo, facciamo fare alle dita dei piedi uno sforzo importante per non perdere questo tipo di calzature mentre camminiamo. Tale piegamento verso l’interno delle dita per lungo tempo e ripetutamente può causare tendiniti, ma anche dolore ai piedi, fianchi e regione bassa della schiena.

Attenzione ai virus e ai funghi

Le ragioni per cui le infradito fanno male ai piedi non si esauriscono qui. Esse possono esporre più facilmente i piedi a batteri, virus e funghi. I rischi aumentano se sono presenti delle ferite sui piedi. Possono pure far inciampare e danneggiare i talloni, causare vesciche e rovinare le dita dei piedi. Le infradito, cioè, possono danneggiare in modo permanente le dita dei piedi, che potrebbero incurvarsi “a martello” per lo sforzo necessario a mantenere le infradito stesse nella giusta posizione.

Non da ultimo le infradito possono contenere sostanze tossiche. Le cinghie infatti possono essere realizzate in lattice, a cui alcune persone sono allergiche, oppure in plastica contenente BPA.

Loading...