Muoviti 3 minuti ogni 30, ecco cosa succede al corpo: la scoperta scientifica

Combattere la sedentarietà è fondamentale per la salute. Ecco il nuovo studio che lo conferma
- - Ultimo aggiornamento
loading

La sedentarietà fa male e lo sappiamo tutti. Purtroppo però lo stile di vita che conduciamo ci spinge sempre on quella direzione. Muoviti 3 minuti ogni 30: se inizi ad adottare questa tecnica qualche piccolo risultato lo raggiungerai. A suggerirlo è uno studio svedese condotto dai ricercatori del Karolinska Institutet su un campione ristretto di partecipanti. Questo studio ha visto la luce sulla rivista “American Journal of Physiology-Endocrinology and Metabolism”.

Leggi anche: >> SICURO CHE CAMMINARE TUTTI I GIORNI FACCIA BENE? QUESTO “EFFETTO COLLATERALE” È POCO CONOSCIUTO

Muoviti 3 minuti ogni 30: ecco i benefici

Muoviti 3 minuti ogni 30 e vedrai che miglioreranno i livelli di zucchero nel sangue e la salute in generale. Questo almeno, come riporta SkyTg24.it, è ciò che sarebbe emerso dallo studio in questione. “Interrompere uno stile di vita sedentario ha benefici metabolici positivi, quindi è utile non sedersi tutto il giorno, alzarsi e muoversi”, ha sottolineato l’autore senior dello studio, Erik Naslund. In base a quanto riscontrato dall’esperto, infatti, più pause durante i periodi in cui si sta seduti producono una serie di benefici. Ovviamente per ottenerne di più significativi, “molto probabilmente, è necessaria una maggiore dose di esercizio”, ha aggiunto.

Lo studio

Ecco come si è svolto lo studio. Per un lasso temporale di tre settimane, il team di esperti ha monitorato 16 adulti obesi con uno stile di vita sedentario. Nell’arco di 10 ore ogni giorno, un fitness tracker ha segnalato, ogni 30 minuti e a ciascun partecipante allo studio, di alzarsi e muoversi. Durante periodi di attività pari a tre minuti, i partecipanti hanno svolto attività di intensità da bassa a moderata, come camminare o salire le scale.

Leggi anche: >> TROPPO TEMPO SEDUTO ALLA SCRIVANIA? I GRAVI RISCHI PER LA SALUTE: ECCO LE MALATTIE PIÙ FREQUENTI

Le conclusioni

Gli studiosi hanno poi monitorato coloro che hanno praticato queste attività con un gruppo che invece non ha mai fatto pause. I primi hanno fatto segnalare livelli di colesterolo cattivo più bassi e livelli di zucchero nel sangue altrettanto inferiori. Oltre a meno picchi e cali nei valori della glicemia.

È bene sottolineare che i ricercatori hanno segnalato che le pause di attività non sono risultate sufficienti a migliorare la tolleranza al glucosio complessiva. Ciò vuol dire che in generale l’attività fisica richiesta deve essere più intensa. Però se vuoi iniziare a farti del bene, da oggi muoviti 3 minuti ogni 30.

Loading...