Vitamina D, solo questi (insospettabili) frutti ti aiutano a fare il pieno

Ecco quali sono i frutti da privilegiare se si vuole fare il pieno di vitamina D, un elemento essenziale per la salute del corpo: non solo rafforza le ossa, ma aiuta il sistema immunitario e la funzione muscolare.
- - Ultimo aggiornamento
loading

La vitamina D è uno di quegli elementi necessari al corretto funzionamento e allo stato di salute del nostro organismo. Per assicurarsene il giusto apporto è importante conoscere gli alimenti che la contengono. Tra questi ci sono dei frutti insospettabili, ma che ci aiutano a fare il pieno di tale vitamina.

Leggi anche : >> CARENZA DI VITAMINA D? LO “STRANO” SINTOMO SULLA PELLE DA NON SOTTOVALUTARE

L’importanza della vitamina D

La vitamina D è fondamentale per il sistema immunitario, così come per le ossa e la funzione muscolare. Ha proprietà antinfiammatorie e antiossidanti e influisce pure sulla salute della tiroide. Aiuta infatti a regolare la produzione di ormoni tiroidei, fondamentali nel mantenere giovani e forti i capelli, la pelle e le unghie.

Nel caso in cui se ne sia carenti si può andare incontro, ad esempio, alla perdita di densità ossea. Condizione, questa, che può facilmente causare osteoporosi e fratture.

I frutti da privilegiare

Per fortuna ci sono alcuni frutti che ci consentono di fare il pieno di vitamina D. Vediamoli.

Innanzitutto, come riporta Greenme.it, l’arancia. Questo frutto fa bene alla pelle e garantisce il buon funzionamento del sistema immunitario.

Nota per essere ricca di potassio, la banana è generosa anche in termini di vitamina D. Rafforza le ossa, lo stomaco, e ci fa sentire pieni di energia per tutto il giorno. Ottima da sola, così come in forma di frullato insieme ad altra frutta fresca di stagione. Meglio ancora se si tratta di banane bio.

Una mela al giorno leva il medico di torno, si dice. Ma non solo: è ricca di vitamina D. Chi non ne va matto, però, può frullarla o usarla come condimento per le insalate estive.

A proposito di estate, a breve sarà tempo di anguria. Si tratta di un frutto prezioso, che protegge dalla disidratazione e compensa l’assenza di acqua nel corpo. Al tempo stesso è una ricca fonte della vitamina di cui stiamo parlando.

Infine la papaia, che si può mangiare in tanti modi diversi: da sola, oppure in forma di succo, o anche come condimento di insalate. Come se non bastasse fa bene alla pelle e alla digestione.

Foto: Shutterstock