Sei a rischio Alzheimer? Dipende (anche) dalla calligrafia: cosa notare

Alzheimer e demenza senile possono essere diagnosticati precocemente: occhio a questi strani sintomi nella vostra calligrafia
- - Ultimo aggiornamento
loading

Nel mondo si contano circa 50milioni di persone affette da demenza senile, quasi il 70% di queste sviluppa il morbo di Alzheimer: in Italia sono 600mila colpiti da questa patologia neurodegenerativa per cui ancora non c’è alcuna cura definitiva.

Alzheimer, i campanelli d’allarme nascosti nel modo di scrivere

Ma la scienza sta lavorando sodo per conoscere tutti gli aspetti, i sintomi, i campanelli d’allarme che portano ad un restringimento del cervello, che si atrofizza progressivamente poiché le cellule cerebrali fanno fatica a formarsi.

La demenza senile è accompagnata da una asincronia tra cervello e muscoli che non ubbidiscono agli stimoli ricevuti dal sistema nervoso centrale e ciò si riflette in alcune spie a cui prestare particolare attenzione nella vita di tutti i giorni.

Demenza e Alzheimer si manifestano attraverso episodi di confusione mentale, difficoltà a far di conto, perdita di memoria e difficoltà di coordinazione ma all’elenco va aggiunto un altro aspetto: la calligrafia.

Leggi anche: >> TÈ E CAFFÈ, UN AIUTO CONTRO ALZHEIMER E DEMENZA: QUANTE TAZZE PRENDERNE

Sì, quando il nostro cervello è in sofferenza e si rischiano danni cerebrali importanti, osserviamo attentamente la scrittura: con gli anni il nostro modo di scrivere si stabilizza, ma può capitare – soprattutto in età avanzata – che subisca improvvisi cambiamenti. In presenza di Alzheimer, la calligrafia può diventare tremolante e traballante, indecifrabile e molto diversa dal nostro solito.

Hai cambiato modo di scrivere? Potrebbe essere una spia

È giunto a questa scoperta Eric Rodriguez, il co-fondatore e CEO di “Innerbody Research“, una realtà che si occupa di prodotti, servizi e guide sulla salute

Negli stadi più avanzati della patologia e nelle persone più anziane atrofia e aprassia – tipiche conseguenze di demenza senile – portano a saltare lettere o parole mentre si scrive o utilizzare termini fuori contesto.

Leggi anche : >> VITAMINA B12, ATTENZIONE A QUESTI SINTOMI: COME FARE IL PIENO A TAVOLA

Ricordiamo che prevenire o ritardare queste malattie è possibile controllando i livelli di Vitamina B12, la cui carenza è pericolosa, fare quiz e cruciverba, giocare a carte, a scacchi o ai videogiochi, ascoltare musica e leggere. È infine fondamentale anche dormire bene e lavarsi i denti regolarmente.

Foto: Shutterstock