È possibile prevenire un attacco di cuore? I parametri spia da controllare

Dal momento che molte volte chi ha un attacco di cuore non manifesta sintomi è importante sapere quali parametri tenere sempre sotto controllo
- - Ultimo aggiornamento
loading

Un attacco di cuore è prevenibile? Se non è evitabile forse si può ridurre il rischio di incappare in questa spiacevole condizione, che può rivelarsi anche mortale. Vediamo allora che cosa possiamo fare per scongiurare quanto più possibile questo drammatico episodio.

Leggi anche : >> INFARTO, GUARDATI SUBITO LE UNGHIE: LO “STRANO” SINTOMO CHE CI AVVERTE

Che cos’è l’attacco di cuore e come si manifesta

Innanzitutto l’attacco cardiaco si verifica quando il muscolo cardiaco smette di funzionare. Questo succede perché si blocca l’afflusso del sangue al cuore e pure il trasporto dell’ossigeno. Tutto ciò a sua volta causa la morte della sezione interessata. In genere ci sono alcuni segni premonitori che annunciano l’attacco. Si tratta della dispnea, nausea, tachicardia, stanchezza, dolore al torace, dolore dalla mandibola al braccio, passando per collo e spalle.

I fattori che possono determinarlo

Al di là di condizioni che non dipendono dal nostro stile di vita, come la familiarità con casi di malattie cardiovascolari, ci sono comportamenti che possono aumentare il pericolo di attacco di cuore. Quelli che rischiano di più sono i fumatori e consumatori abituali di bevande alcoliche, chi ha uno stile di vita sedentario e persone in sovrappeso o obese.

I parametri da tenere sotto controllo

Ecco perché diventa importante monitorare alcuni parametri, come la pressione sanguigna e i livelli di colesterolo e trigliceridi nel sangue. Quasi il 50% di coloro che muoiono a causa di un infarto non manifestano sintomi che precedono l’attacco di cuore. Si capisce, dunque, quanto possa essere importante monitorare tali parametri.

Che cosa fare per prevenire l’attacco di cuore

Per cercare di ridurre il rischio di attacco cardiaco è importante non fumare. In ogni sigaretta ci sono ben 400 sostanze tossiche.

Altrettanto importante è avere sempre sotto controllo il proprio peso corporeo. Il che vuol dire adottare uno stile alimentare e di vita sano.

Via libera allora a frutta e verdura di stagione, semaforo rosso per alimenti processati, alcol e cibi contenenti un’eccessiva quantità di zucchero.

Fondamentale anche l’attività fisica. Fare sport con regolarità aiuta a tenersi in forma e rafforza il sistema immunitario.

Foto: Shutterstock