Allergie di stagione, bevi due litri d’acqua: come reagisce il corpo, lo studio

Foto
Circa 9 milioni sono gli italiani alle prese in questo periodo con le allergie di stagione: uno studio rivela l’importanza di bere due litri di acqua ogni giorno, ecco cosa succede al nostro corpo
- - Ultimo aggiornamento
loading

Allergie di stagione, combattiamole con l’acqua: bastano 2 litri al giorno

Quanti di voi in questo periodo stanno combattendo con le allergie di stagione? Asma, starnuti continui, sonno, occhi rossi e gola infiammata sono i principali sintomi che circa 9 milioni di italiani affrontano ogni anno quando arriva la bella stagione.

Leggi anche: >> SOFFRI DI ALLERGIA DA POLLINE? ATTENZIONE A QUESTI CIBI: GLI ALIMENTI DA CUI STARE ALLA LARGA A TAVOLA

Stando ai dati rilasciati da Federasma e riportati da Ansa.it, di questi quasi il 17% lamenta rinite allergica, il 6% dei giovani dai 14 anni in su sviluppa forme più o meno aggressive di asma.

Tra i maggiori allergeni che provocano la cosiddetta febbre da fieno troviamo il polline, proveniente da graminacee, dalla parietaria, da alberi come betulla, cipresso, quercia o l’ulivo.

Allergie di stagione: cosa succede se il corpo è disidratato

Leggi anche: >> BEVI ACQUA OGNI 45 MINUTI, ECCO COSA SUCCEDE AL TUO CERVELLO

I rimedi più utilizzati per ridurre i fastidi derivanti dalle allergie di stagione sono gli antistaminici, i corticosteroidi, i decongestionanti o i colliri, tuttavia prima di far uso di farmaci, possiamo arginare i sintomi seguendo il consiglio di InABottle.com che ha sottolineato l’importanza di bere due litri di acqua ogni giorno.

Leggi anche: >> ALLERGIA, COMBATTILA CON IL SESSO: FARE L’AMORE FA BENE È IL MIGLIOR ANTISTAMINICO NATURALE, ECCO PERCHÉ

La disidratazione, infatti, aumenta la produzione di istamina, che causa l’insorgere delle reazioni allergiche:

“Assicuratevi di bere una giusta quantità di fluidi per rimanere idratati durante le allergie stagionali. È stato dimostrato – apprendiamo da Ansa tramite Neeta Ogden, dell’American College of Allergy, Asthma and Immunology –  che quando l’individuo è disidratato, il suo corpo produce un più alto livello di istamina, il che porta all’insorgenza di allergie. Quando si è disidratati c’è il rischio di peggiorare la situazione: bere molta acqua è essenziale”.

Leggi anche: >> CORONAVIRUS E ALLERGIA: OCCHIO A NON CONFONDERE I SINTOMI, COME RICONOSCERLI

Inoltre secondo l’allergologo e immunologo presso l’Overland Park Regional Medical Center Bruce Pfuetze, mantenersi costantemente idratati contribuisce a espellere più in fretta le sostanze estranee che circolano nel corpo, tra cui proprio gli allergeni.

Acqua, miele e limone

Foto@Shutterstock

Guarda la photogallery
Allergie di stagione, 9 milioni di italiani ne soffrono
Allergie di stagione: i sintomi da non confondere con quelli del Coronavirus
Allergie di stagione, il rimedio naturale: l'acqua
Perché bere 2 litri di acqua al giorno contrasta le allergie?
+1