Ami mangiare il mango? Attenzione a come lo conservi

Foto
Tra i frutti esotici più amati c'è il mango. Se conservato nel modo corretto mantiene tutte le sue proprietà organolettiche inalterate. Ecco come fare.
- - Ultimo aggiornamento
loading

Oggi giorno poter mangiare prelibatezze che arrivano da altri continenti e paesi, è alla portata di tutti. Tra i frutti esotici più amati, c’è senza dubbio il mango. Se ne siete golosi, attenzione a come lo conservate.

Ami mangiare il mango? Attenzione a come lo conservi

Leggi anche: >> MANGI LA FRUTTA COME SPUNTINO? L’ERRORE COMUNE CHE TI FA INGRASSARE

Originario dell’India, il mango si è poi diffuso nei paesi tropicali e negli ultimi anni ha trovato grande utilizzo anche nella nostra cucina. Sebbene sia un frutto che ama le temperature calde, nel periodo estivo è bene conservarlo nel modo corretto per tutelarne le proprietà organolettiche.

Il mango non va riposto in frigo appena comprato, lo si tiene a temperatura ambiente in un luogo fresco. Il passaggio in frigorifero avviene solo quando non lo si è consumato tutto o se non si ha l’intenzione di mangiarlo a breve. E’ bene però, che tale conservazione avvenga solo se il mango è maturo.

Quando un mango è acerbo e quale tipologia acquistare

Il colore della buccia del mango ci rivela se è maturo oppure no. Non deve essere completamente verde ma bensì tricolore: verde, rossa e gialla. C’è anche una prova tattile che possiamo fare. Imprimere una leggera impronta con un dito: se questo affonda troppo, il nostro frutto con tutta probabilità è ben oltre la maturazione. Se è lieve, è maturo.

Se avete sbagliato l’acquisto non disperate: in 7/8 giorni il vostro mango potrà maturare, ma ricordatevi di lasciarlo a temperatura ambiente.

Scegliete quelli importati per via aerea a quelli che arrivano via mare. I primi vengono infatti raccolti quasi maturi e arrivano sui banchi del mercato in 2/3 giorni. Quelli spediti via mare, vengono raccolti quasi acerbi e impiegano circa 20 giorni per arrivare in commercio.

Come conservarlo?

Se avete iniziato a mangiare il mango, ma non lo avete finito lo potete conservare in frigorifero mettendolo in un contenitore ermetico oppure coprendolo con della pellicola. Ma ricordatevi di consumarlo entro 3/4 giorni.

In alternativa il mango può essere congelato e se la procedura viene effettuata correttamente, manterrà inalterate le sue proprietà fino a 6 mesi. Per congelarlo, dopo averlo sbucciato (vi suggeriamo l’uso di un pelapatate per questa azione), tagliatelo a cubetti e disponetelo in un apposito sacchetto per i surgelati o in un contenitore per il freezer. L’importante è che i cubetti siano distesi e che il contenitore sia posto lontano dalle pareti del freezer per evitare che l’eccessivo freddo bruci l’alimento.

Crediti foto@Shutterstock

Guarda la photogallery
Come conservare il mango
Se conservato bene mantiene le sue proprietà
Non metterlo in frigo appena comprato
Conservarlo nel modo corretto
+3