Aria condizionata, la formula matematica per calcolare la temperatura perfetta in casa o in ufficio Foto - Video

Basta litigi con il marito o con i colleghi di lavoro, un esperto ha calcolato la formula matematica per la temperatura perfetta da avere in casa o in ufficio in base ai valori registrati all'esterno. Ecco come calcolare la temperatura perfetta

Come impostare il condizionatore nei giorni di caldo torrido?

Con il torrido caldo dell’estate, tanti di noi preferirebbero stare sempre con il condizionatore acceso. E per questo motivo si ritrovano spesso a litigare con i colleghi di lavoro o con mogli e mariti… Per evitare queste fastidiose discussioni, è stata messa a punto la formula perfetta per calcolare la temperatura dell’aria condizionata! Non ci credete? Ecco come si fa!

LEGGI ANCHE: — Basta condizionatori, ecco l’idea geniale per rinfrescare l’aria risparmiando

Caldo estivo: ecco le buone norme generali sui condizionatori

Innanzitutto, c’è da conoscere qualche buona norma generale. Prima di utilizzare la formula vera e propria per stabilire la corretta temperatura dell’aria condizionata, è importante infatti sapere che non bisogna mai dirigere il getto d’aria all’altezza del viso, perché potrebbe causare una fastidiosa secchezza delle mucose nasali e quindi aprire la porta a numerose infezioni portate da virus e batteri.

Anche la notte, è meglio evitare di abbassare troppo le temperature, al fine di evitare uno shock termico al nostro corpo, specie quando si trova in uno stato di riposo.

Aria Condizionata: ecco la formula per calcolare la temperatura perfetta

Tenendo quindi conto di queste importanti raccomandazioni, siamo pronti per conoscere la formula perfetta per calcolare la temperatura dell’aria condizionata sia a casa che in ufficio, quella che ci eviterà tante fastidiose discussioni con colleghi, mogli, mariti, figli e quant’altro… L’ha messa a punto Lino Di Rienzo Businco, responsabile dell’Unità operativa di chirurgia endoscopica mininvasiva di otorinolaringoiatria dell’Ospedale San Carlo di Nancy di Roma.

Il calcolo è molto semplice: basta prendere la temperatura esterna e dividerla per due. Poi, al risultato ottenuto va aggiunto 10. Praticamente, se all’esterno c’è una temperatura di 32 gradi, il condizionatore va impostato intorno ai 26 gradi.

In ogni caso, bisogna ricordare che per sentirsi a proprio agio ed evitare fastidiose ripercussioni sulla propria salute basta impostare l’aria condizionata su una temperatura di circa 5-6 gradi inferiore rispetto a quella esterna.

Foto: Kikapress

Guarda la photogallery
+1

Giuseppe Guarino

Redattore appassionato di Sport, Videogame, Cinema, Cultura e Società

Può interessarti anche