Nei Pronto Soccorso italiani arriva il codice lilla: ecco di cosa si tratta

Foto
Dal 2019 arriverà nei Pronto Soccorso italiani il codice lilla: si tratta di un’integrazione al classico triage, la classificazione della gravità dei pazienti che arrivano […]
- - Ultimo aggiornamento

Dal 2019 arriverà nei Pronto Soccorso italiani il codice lilla: si tratta di un’integrazione al classico triage, la classificazione della gravità dei pazienti che arrivano in PS, con un occhio di riguardo ad una patologia tanto diffusa quanto ignorata, quella dei disturbi alimentari.

Questa innovazione va ad inserirsi in un cambiamento generale nelle linee guida dell’accettazione nei PS: un aggiornamento necessario, che manda in soffitta i codici e assegna ai pazienti un numero crescente, da 1 a 5, in base alla gravità dell’urgenza. Inoltre gli infermieri, specializzati in triage, saranno più autonomi e potranno somministrare farmaci, fare prelievi ed iniziare i trattamenti.

Il codice lilla fa parte di queste importanti novità: con esso verranno contraddistinti i casi di patologie legati a disturbi alimentari intercettati dagli infermieri al triage. Il Ministero della salute sta dimostrando grande sensibilità su questi temi ed ha anche dato il via alla redazione di due documenti programmatici, che dovranno essere recepiti da ospedali e Pronto Soccorso italiani: le “Raccomandazioni per interventi in Pronto Soccorso con un Codice Lilla” e le “Raccomandazioni per i familiari”, tutti e due consultabili in rete.

In Italia soffrono di disturbi legati all’alimentazione (o DCA) 3 milioni e mezzo di persone, per la maggior parte giovani e giovanissimi: si va dall’anoressia alla bulimia al disturbo da alimentazione incontrollata. Queste patologie ne portano altre, a catena, e possono mettere in pericolo la vita di chi ne soffre.

Il 15 marzo è la giornata nazionale dei disturbi alimentari: il simbolo di questa lotta alla sensibilizzazione e alla ricerca è proprio un fiocchetto lilla.

quali sono i disturbi dell'umore
foto @shutterstock

Guarda la photogallery
Disturbi alimentari nei PS italiani, da oggi riconosciuti
Un codice lilla
Disturbi alimentari in famiglia
DCA in Italia