Coronavirus, in GB volontari pagati per essere infettati

Foto
A Londra prosegue la sperimentazione per trovare un vaccino al Coronavirus: 24 volontari sono stati lautamente pagati per essere infettati dal Covid-19
- - Ultimo aggiornamento
loading

Volontari pagati per essere infettati dal Coronavirus, succede a Londra

Con un tasso di mortalità che supera il 3,4%, il Coronavirus non è più considerabile al pari di una influenza di stagione: circa 110mila sono i contagiati in tutto il mondo (più di 9000 al momento in Italia) e intanto continua la corsa al vaccino.

Leggi anche: >> HEATHER PARISI ACCUSATA DI DIFFONDERE IL CORONAVIRUS DA HONG KONG, QUEL GESTO “IRRESPONSABILE” E LA REPLICA

Al momento sono molteplici le sperimentazioni in essere per trovare una cura definitiva a quella che – secondo alcuni esperti – si sta preparando a diventare una vera e propria pandemia. In Inghilterra, per esempio, 24 volontari sono stati lautamente ricompensati per aver dato l’ok ad essere infettati.

Volontari ricompensati per il Coronavirus: avanzata la sperimentazione di un farmaco ad hoc

Leggi anche: >> ATTENZIONE A COME CI LAVIAMO LE MANI: IL GRAVE ERRORE CHE SPESSO FACCIAMO PUÒ AUMENTARE I CONTAGI

Ci spieghiamo meglio: stando a quando apprendiamo dal Daily Mail presso il Queen Mary BioEnterprises Innovation Centre di Whitechapel è in corso il reclutamento di alcune decine di partecipanti alla sperimentazione.

Leggi anche: >> CORONAVIRUS E ALIMENTAZIONE, IL LEGAME COL CIBO: DIFESE IMMUNITARIE PIÙ FORTI CON QUESTI CIBI

Chi accetta di far parte del trial, riceve una ricompensa di 3500 sterline: gli verranno iniettati due ceppi diversi e più deboli di Coronavirus – che attualmente ha mietuto circa 3800 vittime – e sarà sottoposto a quarantena per 15 giorni mentre sarà testato un farmaco sviluppato dalla società Hvivo per verificarne l’efficienza.

Leggi anche: >> QUELL’ASSURDA PROFEZIA DI 40 ANNI FA SUL CORONAVIRUS, LA FRASE DA BRIVIDI NEL ROMANZO-VERITÀ DEL 1981

Al momento, in attesa di un vero e proprio vaccino, si sta utilizzando in via del tutto sperimentale anche un farmaco antinfiammatorio contro l’artrite reumatoide per contrastare gli effetti del Coronavirus su chi è stato colpito.

Guarda qua: >> PSICOSI DA CORONAVIRUS: LILLI GRUBER TOSSISCE IN DIRETTA  A OTTO E MEZZO, GELO IN STUDIO

uso corretto della mascherina
Foto@Shutterstock/Kikapress

Guarda la photogallery
OMS, Coronavirus non è una semplice influenza
In GB continua la sperimentazione per trovare un vaccino al Coronavirus
24 volontari pagati per essere infettati dal Coronavirus
Attualmente utilizzato contro il Coronavirus un farmaco antinfiammatorio