Dimagrire in quarantena con la pasta fredda: il trucchetto che in pochi conoscono

Foto
Queste settimane di quarantena ci hanno portato a fare i conti con i chili di troppo: se non volete rinunciare ai carboidrati, dimagrire è possibile ma con la pasta fredda, ecco il suo segreto
- - Ultimo aggiornamento
loading

Dimagrire in quarantena, la pasta fredda aiuta: ecco perché

È vero che quest’anno parlare di prova costume può risultare un po’ strano visto che non sapremo che estate ci aspetta, se andremo in vacanza oppure resteremo ancora a casa, in smart working o senza ferie da godere, ma l’attenzione alla linea non deve comunque venir meno: dimagrire in quarantena è possibile, grazie alla pasta fredda!

Leggi anche: >> IL DR. NOWZARADAN E LA DIETA POST-CORONAVIRUS: 6 PASTI AL GIORNO, I CONSIGLI DEL GURU DI “VITE AL LIMITE”

Può sembrare un controsenso affermare che sia possibile perdere quei chiletti di troppo assumendo carboidrati, ma la pasta fredda – o riscaldata – rispetto al solito piatto di pasta o riso caldi favorisce il dimagrimento e contiene meno calorie.

Leggi anche: >> ATTENZIONE AL RISO IN BIANCO, NON È AFFATTO DIETETICO E LEGGERO COME PENSIAMO: ECCO COSA NASCONDE

Perché? Nella pasta fredda cambia la struttura dell’amido che diventa resistente agli enzimi che intervengono nel processo digestivo; essa inoltre risulterà più ricca di fibre ed eviterà il picco di glucosio nel sangue, responsabile anche dell’aumento di peso. Cuocere la pasta in due tempi, dunque farla freddare e poi riscaldarla anche al volo sul gas, renderà le calorie del piatto ancora minori e risulterà ancor più digeribile.

La pasta fredda ha meno calorie? La scelta giusta per perdere peso

Leggi anche: >> ZUCCHERI NEL SANGUE: ELIMINARLI DEL TUTTO PORTA A QUESTE CONSEGUENZE, ECCO COM’È DIVENTATA QUESTA DONNA

La pasta fredda è la soluzione perfetta in estate, le varianti sono numerosissime e gli ingredienti da utilizzare per un buon piatto sono molteplici: l’importante, però, è cercare ogni volta di comporre un piatto unico con verdure, proteine e grassi buoni.

Leggi anche: >> DIETA SIRT DI ADELE: COME HA FATTO A PERDERE PIÙ DI 30 KG? COSA MANGIA LA CANTANTE

Un piatto di pasta al pomodoro, infatti, è più “dannoso” a livello calorico di un leggero ragù di carne magra, poiché la componente proteica rallenta l’innalzamento della glicemia nel sangue. Buona, inoltre, la scelta di cuocere – e poi far raffreddare – la pasta integrale e possibilmente lasciarla al dente.

Leggi anche: >> CLAUDIO LIPPI HA PERSO 20 KG, IRRICONOSCIBILE IN TV: “IL MIO SEGRETO È…”

Insomma, non c’è bisogno di rinunciare ai carboidrati, ma questi semplici trucchetti possono esservi di grande aiuto!

Dieta dei 3 giorni per perdere 2 kg
Foto@Shutterstock

Guarda la photogallery
Perdere peso in quarantena: prova la pasta fredda
Il segreto della pasta fredda: ecco perché aiuta a farci dimagrire
Pasta fredda: meno calorie, più digeribilità
Pasta, sì nella dieta: prediligete quella fredda, integrale e al dente
+1