Smart working, la dieta da seguire quando si lavora a casa

Foto
Vi siete mai chiesti se è possibile seguire una dieta quando si lavora da casa in smart working? Ecco i nostri consigli!
- - Ultimo aggiornamento
loading

Con le nuove restrizioni introdotte per contrastare l’emergenza Covid-19, tanti di noi si sono ritrovati a dover lavorare da casa. Una situazione non sempre facile da gestire, ma che ha portato ad una rimodulazione dei tempi della nostra vita. Ma vi siete mai chiesti se è possibile seguire una dieta mentre si fa smart working?

LEGGI ANCHE: — Mangi poco a colazione? Rischi di ingrassare, meglio una colazione abbondante

Lavorare in smart working può essere un’esperienza piacevole: basta seguire un regime alimentare corretto per rimodulare i nuovi tempi della nostra vita. Foto: Shutterstock

Dieta in smart working: focalizzarsi su energia e benessere

Andiamo con ordine. Seguire una dieta durante lo smart working può non essere affatto facile. Se siamo chiusi in casa è molto semplice ingozzarsi di schifezze spezza-fame, per il semplice fatto che le abbiamo sempre a portata di mano. Tuttavia, cogliere l’occasione per fare del bene al nostro corpo non è affatto una cattiva idea.

Anzi, mettere a punto un menù speciale che favorisca concentrazione e buonumore è probabilmente la soluzione migliore per sfuggire alla monotonia in maniera originale e gustosa.

Proteine, vitamine e Omega 3: la ricetta del benessere quotidiano

Una buona dieta ai tempi dello smart working prevede innanzitutto un buon apporto proteico. Quindi abbondanza di pesce, uova, legumi, latticini e carne. Non bisogna rinunciare nemmeno ai grassi salutari, come gli Omega 3: ci aiutano a mantenere una certa lucidità mentale e proteggono la memoria. Il trucco è utilizzare frutta secca e semi. Come? Arricchite il vostro yogurt mattutino, o magari aggiungeteli ad un’insalata!

Infine, per dare un sostegno fondamentale al nostro sistema nervoso e combattere quella noia un po’ sonnolenta che potrebbe impossessarsi di noi, bisogna far scorta di vitamine del gruppo B. Contenute nelle verdure a foglia verde, nel latte e nelle uova, sostengono il sistema nervoso e favoriscono la produzione di melatonina, aiutandoci a regolare i ritmi del nostro sonno.

Photo Credits: Shutterstock

Guarda la photogallery
Dieta in smart working? Ecco i consigli da seguire
Dieta in smart working: focalizzarsi su energia e benessere
Proteine, vitamine e Omega 3: la ricetta del benessere quotidiano
Fare scorta di vitamine del gruppo B
+1