Dormi con il lenzuolo anche se fa caldo? Ecco il motivo

Foto
Non puoi fare a meno di coprirti con il lenzuolo quando vai a dormire anche durante l'esteta? Ecco la risposta della scienza
- - Ultimo aggiornamento
loading

Coprire il nostro corpo quando andiamo a letto, è un gesto sia utile per scaldare il nostro corpo, sia per coccolarlo. Ci sono infatti persone che non possono fare a meno di coprirsi con il lenzuolo anche durante il periodo estivo.

Dormi con il lenzuolo anche se fa caldo? Ecco il motivo

Leggi anche:>> ACQUA, BEVINE SEMPRE UN BICCHIERE PRIMA DI DORMIRE: ECCO COSA SUCCEDE AL TUO CORPO

Durante l’estate quando fa molto caldo, riuscire a dormire può essere difficile: dal cuscino, al lenzuolo passando per il pigiama la sensazione di calore non ci lascia in pace. Ma c’è anche chi non riesce a dormire se non ha per lo meno un lenzuolo che lo copre. Se può sembrare una cosa strana sappiate che dietro questa necessità c’è una spiegazione scientifica.

Subito prima di dormire, la temperatura corporea si abbassa e continua a scendere per tutta la notte. In questo modo il nostro corpo conserva l’energia per poterla indirizzare verso altri sistemi, come ad esempio la digestione. Coprirsi fa si che la nostra temperatura non scenda troppo svegliandoci. Durante il periodo estivo questa necessità di coprirsi viene a mancare in quanto anche un un semplice lenzuolo può trattenere il calore del corpo.

Inoltre, il naturale calo della temperatura corporea prima di dormire, campanello che ci avverte che è giunto il momento di andare a riposare durante l’estate stenta ad arrivare. Il caldo che percepiamo, manda segnali al cervello che lo portano a pensare di dover essere ancora attivi. Capita poi che se ci si riesce ad addormentare il caldo poi ci svegli durante la notte.

“È probabile che la temperatura interna aumenti abbastanza da svegliarti – spiega Ellen Wermter, infermiera e portavoce del Better Sleep Council – mentre il tuo corpo lavora per raffreddarsi”.

E allora perché alcuni hanno la necessità di coprirsi con il lenzuolo anche d’estete? Perché è un altro segnale che dice al nostro corpo di riposare. Fa parte di quei gesti chiamati dagli esperti ‘associazioni di insonnia’.

“Fa parte della tua routine e, senza di essa, il tuo cervello sente che manca qualcosa e può avere difficoltà a rilassarsi” spiega la Werter.

Come fare dunque per rispettare questa esigenza e al tempo stesso non accusare troppo caldo?

Chelsie Rohrscheib, neuroscienziata australiana esperta di sonno e membro del Sleep Cycle Institute, suggerisce di fare una doccia tiepida prima di andare a dormire: in questo modo verrà innescato il naturale processo di termoregolazione. Il segnale che verrà mandato al cervello sarà quello di riposarsi e le lenzuola sembreranno ‘un’oasi accogliente’.

Esistono poi cuscini refrigeranti che permettono di far scendere la temperatura del cervello di 1-2 gradi: quelli necessari per far si che arrivi il messaggio di dormire. O i cuscini clone con gel di raffreddamento che possono essere abbracciati durante la notte e regale una sensazione di freschezza.

Se proprio non riuscite a rinunciare al lenzuolo esistono i Lenzuoli Regolatori, realizzati in rayon di bambù.

Crediti foto@Shutterstock

Guarda la photogallery
Dormire coperti: la scienza spiega perché lo facciamo anche d'estate
Ecco perché ti copri con il lenzuolo anche d'estate
Il gesto del lenzuolo ha anche un'altra funzione
I campanelli che ci portano a dormire
+1