Gonfiore addominale? Stai attenta alle mele e ai dolcificanti artificiali

Foto
Il gonfiore addominale è una sensazione fastidiosa che crea disagio: dalle intolleranze alimentari a patologie più serie, ecco le possibili cause e rimedi
- - Ultimo aggiornamento
loading

Il gonfiore addominale è una sensazione fastidiosa che può spesso creare disagio. Se vi è capitato di dover allentare la cintura dei pantaloni o sganciare un bottone perché vi sembrava di avere una mongolfiera in pancia, beh sappiate che ci sono rimedi che possono aiutarvi e cibi da evitare.

Gonfiore addominale? Stai attenta alle mele e ai dolcificanti artificiali

Leggi anche:>> DORMI MALE CON QUESTO CALDO? I CIBI CHE FANNO DIMAGRIRE E RIPOSARE BENE

Solitamente il gonfiore addominale, sebbene fastidioso, è causato da un eccesso di gas nell’addome. Può derivare da un’intolleranza alimentare, da un eccesso di fibre nella propria dieta o dall‘ingestione di aria. Talvolta può essere causato da patologie come il Morbo di Cron, colite ulcerosa o Sindrome dell’intestino irritabile.

Come spiega il dottor Ashkan Farhadi, gastroenterologo al Memorial Care Orange Coast Medical Centre di Fountain Valley (California), il gonfiore addominale può essere trattato con metodi naturali o farmaci da banco a seconda della sua origine. E’ importante capire la radice del problema e conoscere ciò che lo sta causando.

“Lavora sulla fonte piuttosto che mettere un cerotto sul sintomo” sostiene Ashkan Farhadi.

Intolleranze alimentari

Tra gli alimenti che possono scatenare questa spiacevole sensazione, c’è il lattosio. Questa tipologia di zucchero contenuto nel latte e nei formaggi, molte persone non sono in grado di digerirlo in quanto carenti del lattasi, un enzima che aiuta a scomporlo e a digerirlo. I batteri buoni presenti nell’intestino mangiando il cibo non digerito producono gas causando il fastidioso gonfiore. Altri tipi di zuccheri cui si può essere intolleranti sono il saccarosio e il maltosio.

In questo caso la soluzione secondo Farhadi è un’apposita dieta. Prima di prendere appuntamento può essere utile tenere un diario alimentare per qualche giorno, così da capire quali alimenti provocano il gonfiore. Ovviamente poi è bene rivolgersi ad un medico esperto.

Dolcificanti artificiali

Tra le cause indicate da Farhadi del gonfiore e gas, ci sono i dolcificanti artificiali e gli alcoli di zucchero (solitolo e mannitolo ad esempio) contenuti spesso nelle gomme da masticare. Se a causare il nostro problema sono queste sostanze, la soluzione è quella di eliminarli dalla nostra alimentazione.

Leggi anche:>> MAL DI PANCIA? BEVI QUESTO TIPO DI ACETO: IL RIMEDIO NATURALE

Una mela al giorno leva il medico di torno, ma troppe mele possono causare gonfiore addominale

Sebbene le fibre siano importanti per il nostro organismo e aiutino la corretta funzionalità intestinale, assumerne in eccesso può avere un effetto negativo, come ha dichiarato Farhadi ad Insider.com.
I fagioli (neri, borlotti o classici), le lenticchie, i piselli, la pasta integrale, i broccoli, i cavoletti di Bruxelles, le mele sono tutti alimenti che se consumati in eccesso possono causare il gonfiore addominale. Le fibre anche se non vengono assorbite dal nostro organismo hanno un ruolo importante nel corretto funzionamento dell’intestino. Assumerne in quantità giuste, porta ad avere fibre insolubili che catturano acqua, e fibre solubili che aumentano la massa fecale, ne ottimizzano la consistenza e aiutano quindi il transito intestinale riducendo i fenomeni di stipsi e di gonfiore.

Tuttavia quando se ne assumono troppe, i batteri dell’intestino hanno molto ‘cibo’ su cui avventarsi, producendo gas. Se riscontrate di avere questo tipo di problemi dopo aver mangiato fagioli o gli alimenti sopra citati, considerate di ridurne la quantità nella vostra dieta. Il fabbisogno giornaliero raccomandato, spiega il gastroenterologo, è di 38 gr per gli uomini e 25 per le donne.

Gomme da masticare, fumare o mangiare velocemente: ecco come si ingerisce aria

Mentre beviamo o mangiamo, senza accorgercene, ingeriamo piccole quantità di aria. A volte però, le quantità sono eccessive e questo porta alla cosiddetta aerofagia.

Tra le prime soluzioni c’è quella di mangiare più lentamente, ridurre le sigarette e anche le gomme da masticare. Tra le cause può esserci anche un problema con la dentiera; in questo caso è bene rivolgersi al proprio dentista. Anche l’ansia e l’iperventilazione possono esserne la causa. Cercate di fare respiri lenti e profondi.

Malattie e patologie

Come abbiamo scritto all’inizio, tra le cause del gonfiore addominale ci possono essere anche malattie come il Morbo di Crohn, la Sindrome dell’intestino irritabile, alcune forme cancerose, la colite ulcerosa. Un gonfiore persistente legato ad altri fattori, come diarrea cronica, nausea o stipsi potrebbe essere causato una delle malattie elencate poco fa.

Prima di allarmarvi, rivolgetevi al vostro medico cosicché possa effettuare le indagini necessarie per capire l’origine del gonfiore e il trattamento più opportuno.

Crediti foto@Shutterstock

Guarda la photogallery
Gonfiore addominale: cause
Intolleranze alimentari
Eccesso di Fibre e dolcificanti artificiali
+2