Categories: Benessere News

Come non confondere influenza e Coronavirus: la differenza nei sintomi

Influenza e Coronavirus, sintomi simili ma occhio a queste differenze

I contagiati da Coronavirus hanno superato le 12mila unità, ma molti italiani sono costretti a letto con l’influenza e la paura di non riconoscere la differenza tra i sintomi aumenta: come agire per evitare casi di “sovrapposizione” e arginare la psicosi?

Leggi anche: >> CORONAVIRUS, NON SEMPRE LA FEBBRE È IL PRIMO SINTOMO: LA SCOPERTA CINESE

Esistono alcune diversità tra la comune influenza di stagione e l’infezione virale originata dalla Cina e che ieri l’OMS ha classificato come pandemica. Stando al medico francese Gérald Kierzek, intervistato da LCI, “entrambi sono sindromi virali, che più o meno causano febbre, tosse, dolori muscolari e affaticamento”, tuttavia “l’influenza – ha proseguito il medico – ha comunque un inizio probabilmente più brutale, con febbre alta e forti dolori”.

Sul Coronavirus ha specificato invece che la “febbre sembra più moderata tanto che i pazienti non sono costretti a letto come nel caso dell’influenza”. Le difficoltà respiratorie, poi, possono aggravarsi e sfociare – a seconda del quadro clinico del singolo paziente – in insufficienza respiratoria, renale o multi-viscerale.

Influenza e Coronavirus, come non confonderle: l’elenco dei sintomi

Al fine di diffondere informazioni corrette e inequivocabili, l’Istituto Superiore di Sanità ha diffuso sul proprio sito l’elenco dei sintomi del Coronavirus, estratti dall’analisi dei dati raccolti su 155 vittime.

Leggi anche: >> BRIGITTE NIELSEN AD UNA TV USA: IN ITALIA PER L’EMERGENZA CORONAVIRUS NIENTE CIBO NÉ ACQUA, POI IL DIETROFRONT

Febbre e dispnea sono presenti come sintomi di esordio rispettivamente nell’86% e nell’82% dei casi esaminati. Altri sintomi iniziali riscontrati sono tosse (50%), e appunto diarrea ed emottisi (5%).

“Questi dati suggeriscono che per chi presenta solo febbre è sufficiente allertare il proprio medico rimanendo a casa – ha spiegato Silvio Brusaferro, presidente dell’Iss -, mentre in presenza di entrambi i sintomi è meglio contattare il 112 o 118. In ogni caso ricordiamo che bisogna assolutamente evitare di andare per proprio conto dal medico o al pronto soccorso, per evitare di esporre il personale e i pazienti a rischi”.

Foto@Shutterstock

Recent Posts

  • Bellezza
  • Lifestyle
  • News

Vuoi fare un tatuaggio? Stai attento se lo trovi sul web

Vuoi fare un tatuaggio, ma non sai che soggetto scegliere? Attento a cercarlo in rete: il disegno potrebbe essere protetto…

05/08/2020
  • Benessere
  • News

Segui esattamente una ricetta per cucinare? L’errore da non fare

Cimentarsi in una nuova avventura culinaria seguendo esattamente la ricetta trovata? Non sempre è la scelta corretta per riuscire nella…

05/08/2020
  • Bellezza
  • News

La ceretta indolore con lo zucchero: gli ingredienti per realizzarla

Sapevate che esiste un metodo per ottenere una ceretta completamente indolore che prevede l’uso di zucchero, limone e acqua? Ecco…

05/08/2020
  • Adnkronos
  • intrattenimento
  • spettacolo

Libano, il dolore di Mika: “Quello che è accaduto è straziante” 

Quello che è accaduto a Beirut è "straziante", è "lancinante", "fa venire i brividi". Una serie di tweet di sgomento…

05/08/2020
  • Adnkronos
  • salute
  • sanita

Covid, “rischio contagi molto basso con test e tracciamento”: lo studio sulle scuole 

di Margherita Lops Il rischio di trasmissione di Covid-19 in scuole e asili è molto basso, se è attivo un sistema…

05/08/2020
  • Adnkronos
  • medicina
  • salute

Covid, lo studio: raffreddore genera anticorpi utili contro virus 

'Effetto raffreddore'. Gli anticorpi sviluppati dopo essere stati infettati dal coronavirus del raffreddore sembrerebbero reagire anche contro il virus pandemico…

04/08/2020