Mangiare meduse fa bene? L’originale ricetta poco calorica

Foto
Le meduse sono state inserite nell'elenco dei novel food. Sebbene ancora non si trovino nei menù dei ristoranti, ecco una ricetta per cucinarle
-
loading

Non solo grilli e cavallette, nel cibo del futuro ci sono anche le meduse. In Asia vengono consumate da secoli e presto le vedremo anche sui menù italiani.

Mangiare meduse fa bene? L’originale ricetta poco calorica

Leggi anche:>> MANGIARE GLI INSETTI FA BENE? LA SCOPERTA ITALIANA: MEGLIO DELL’OLIO D’OLIVA, ECCO PERCHÈ

Sebbene ci sia ancora un po’ di reticenza e non siano così facili da trovare nei ristoranti, le meduse sono state inserite già da tempo nella lista dei novel food. Ricche di proteine, collagene, antiossidanti, sali minerali e amminoacidi essenziali, sono un alimento versatile che si presta, pare, a molte ricette. Fritte, marinate o in padella c’è solo l’imbarazzo della scelta della ricetta. 

La carenza di predatori nel mare e l’abbondanza di plancton ha portato negli ultimi anni ad una proliferazione eccessiva di questi invertebrati. Introdurle nella nostra alimentazione potrebbe aiutare a controllarne la diffusione nei nostri mari e in quelli europei. Lo scopo del progetto Go Jelly è proprio questo: studiare le diverse tipologie dei mari europei e del Mediterraneo per comprenderne i possibili utilizzi alimentari e non solo. Potrebbero essere impiegate come fertilizzante per l’agricoltura e mangime per l’acquacoltura.

Meduse: come cucinarle

Se siete curiosi di sapere come potreste cucinare questo alimento, vi segnaliamo una ricetta facile e poco calorica proposta da Slow Fish per farle in pastella.
Innanzi tutto la parte commestibile della medusa è il cappello. Vanno pulite dai tentacoli che sono la parte urticante.

Dopo averle sbollentate in acqua e limone per due minuti, asciugatele con un canovaccio e infarinatele. Passatele dunque in una pastella preparata con farina di semola e acqua frizzante gelata. Scaldate dell’olio e friggete le meduse, facendo attenzione che l’olio sia caldo ma non bollente.

Chissà poi che un giorno non arrivino nelle nostre case delle box di Superfast Jellyfish come quelle del video dei Gorillaz.

Crediti foto@Shutterstock

Guarda la photogallery
Grilli, cavallette e meduse: il cibo del futuro
Fritte, marinate o in padella
Una proliferazione eccessiva
Il progetto Go Jelly
+1