Mascherine FFP2, chirurgiche e lavabili: come riconoscere quelle certificate. Le offerte sul web

Foto
Tra mascherine FFP2, mascherine chirurgiche e mascherine lavabili non è certo facile riconoscere quelle certificate: ecco come fare per individuarle.
- - Ultimo aggiornamento
loading

In questo nefasto 2020 tanti di noi hanno dovuto per forza di cose imparare a usare quotidianamente le mascherine: accessori entrati prepotentemente nelle nostre vite e che probabilmente ci accompagneranno ancora a lungo. Tra mascherine FFP2, mascherine chirurgiche e mascherine lavabili non è però facile riconoscere quelle certificate: ecco come fare per individuarle. Anche indossarle non è sempre semplicissimo, anche se basta seguire qualche tutorial

LEGGI ANCHE: — 5 consigli per non sporcare la mascherina chirurgica col trucco

Mascherine chirurgiche: come capire se sono certificate

Capire se una mascherina in vendita sia certificata o meno è un’operazione non certo immediata, tanto che cambia per ogni tipologia in vendita, che deve essere adeguato a determinate norme nazionali e comunitarie.

Per essere certificate, le normali mascherine chirurgiche devono presentare alcune indicazioni sulla confezione, a partire dalla specificazione che si tratti di un dispositivo medico (DM). Inoltre, solo le vere mascherine chirurgiche riportano il codice EN 14683, che ne indica la capacità filtrante e la respirabilità. Infine, il marchio CE garantisce che il prodotto che abbiamo tra le mani rispetti tutte le norme vigenti.

Alcune mascherine di questo tipo, però, hanno una particolare indicazione sulla confezione, dove è scritto chiaramente che “non si tratta di un dispositivo medico” o “non si tratta di un dispositivo di protezione individuale”. In questo caso, spesso si tratta di mascherine state fabbricate in deroga alle norme vigenti per venire incontro alla carenza di questi dispositivi, come stabilito dal decreto Cura Italia.

Mascherine lavabili personalizzate: le norme e ricerche a riguardo

Tali regole valgono anche per le mascherine lavabili di stoffa, rese legittime appunto dal Cura Italia e per le quali non esistono dei veri e propri standard.

Le mascherine lavabili in tessuto – rivela una ricerca di Altroconsumosvolgono adeguatamente la loro funzione protettiva, ma devono essere ovviamente ben progettate. In generale, esse possiedono una buona capacità filtrante e bloccano almeno il 70% delle goccioline, ampiamente sufficienti per garantire protezione in un contesto diverso da quello ospedaliero. Tali prestazioni vengono mantenute anche dopo il lavaggio, facendo un favore enorme all’ambiente, che in questo periodo è minacciato proprio dalle mascherine usa e getta.

Mascherine FFP2: come capire se sono certificate

Per le mascherine FFP2 (ed FFP3) riconoscere che si tratti di quelle certificate dipende ancora dalla presenza sulla confezione di specifiche indicazioni: l’aderenza del prodotto ai requisiti della norma tecnica EN 149:2001 e di quella A1:2009, nonché la presenza di un codice di quattro numeri accanto al marchio CE, che identifica l’organismo notificato che ha certificato la conformità del prodotto alle norme europee.

Mascherine online: dove comprare prodotti sicuri e certificati

Durante il lockdown della scorsa primavera e in questi mesi, in molti hanno comprato delle mascherine online, ma per procurarsi prodotti sicuri e certificati è sempre opportuno affidarsi ad aziende serie, che fanno della tutela della salute la loro mission.

Un esempio è il sito web Farmacia1 (farmaciauno.me), che attualmente presenta delle offerte davvero competitive sulle mascherine. Potete trovare le classiche mascherine chirurgiche usa e getta in confezione da 10 pezzi a soli 4 euro (ovvero a 40 centesimi l’una). In offerta ci sono anche le mascherine lavabili a 14,90 euro l’una e le mascherine FFP2 (a partire da 2 euro l’una).

Anche la farmacia online Efarma (efarma.com) ha dedicato un’apposita sezione alla prevenzione del Covid-19, dove potete trovare termometri, gel disinfettanti, integratori e ovviamente mascherine certificate. Attualmente in offerta c’è un pack di 50 mascherine chirurgiche monouso a 17,90 euro (ovvero a circa 36 centesimi l’una) e una mascherina FFP2 al prezzo di 4,50 euro.

Mascherine lavabili personalizzate: dove comprarle sul web

Se invece preferite delle mascherine lavabili in tessuto, sappiate che non dovete per forza accontentarvi di forme e colori standard, ma potete anche personalizzarle come volete, magari con il logo della vostra azienda o con un disegno a scelta.

Alcuni siti web permettono questo tipo di operazioni, come FlashBay, dove le aziende possono creare le proprie mascherine lavabili personalizzate da regalare ai propri clienti, magari anche come gadget natalizio!

Se invece siete alla ricerca di una mascherina personalizzata, su Pixart Printing è possibile ordinarne anche soltanto una per uso personale. Si tratta anche qui di mascherine in tessuto lavabili e riutilizzabili, ad elevata efficienza filtrante e personalizzabile sia con una grafica predefinita che caricandone una realizzata apposta da voi! Insomma, un vero e proprio metodo per proteggersi con stile!

foto: Shutterstock

Guarda la photogallery
Mascherine chirurgiche, lavabili, FFP2: come scoprire se sono sicure
Mascherine chirurgiche: come capire se sono certificate
Mascherine lavabili: come capire se sono certificate
Mascherine FFP2: come capire se sono certificate
+4