Non ami i puzzle? Dovresti invece farli per la tua salute

Foto
I puzzle sono un gioco che richiede concentrazione e spirito di osservazione. Non solo, aiutano a preservare la nostra salute mentale.
- - Ultimo aggiornamento
loading

Possono essere composti da poche decine di pezzi fino ad arrivare ad averne migliaia: stiamo parlando dei puzzle. A tema naturalistico, architettonico, artistico, sono un gioco adatto a tutte le fasce di età. Se non li amate, sappiate che sono molto importanti per la vostra salute mentale.

Non ami i puzzle? Dovresti invece farli per la tua salute

Leggi anche:>> CIBI PERICOLOSI PER IL CERVELLO, QUESTO ALIMENTI LO FANNO ‘SOFFRIRE’

Sebbene la medicina faccia passi da gigante in tantissimi settori, tra lai malattie che ancora restano per certi aspetti un mistero, c’è l’Alzheimer. Una recente ricerca ha evidenziato alcuni suggerimenti comportamentali che potrebbero aiutare a ridurre il rischio di sviluppare questa malattia. Tra questi ci sono i puzzle. 

Una ricerca pubblicata sul Journal of Neurology, Neurosurgery & Psychiatry condotta da un gruppo di ricercatori cinesi, ha evidenziato come l’istruzione ricevuta da piccoli, il fare attività stimolanti per il sistema cerebrale, il mantenersi in una buona forma fisica, aiutino a ridurre i rischi di sviluppare l’Alzheimer.

Se dunque non amate i puzzle (un gioco solo apparentemente noioso), sappiate è che ottimo per preservare le strutture cerebrali e le funzioni cognitive che sono responsabili della demenza. Oltre ai puzzle, sono un ottimo sistema di prevenzione anche la lettura e il gioco degli scacchi.

“Nel tempo, ci saranno più prove – ha dichiarato Lei Feng, coautrice dello studio, a Insider – Questa è la migliore prova che abbiamo ora per la prevenzione. Non possiamo aspettare fino a quando non avremo le soluzioni perfette.”

E’ importante anche avere una buona salute: avere un peso regolare, dormire bene e non fumare. I traumi cranici, il diabete e le malattie cardiovascolari sono associate ad un alto rischio di sviluppare la malattia.

Crediti foto@Shutterstock

Guarda la photogallery
I puzzle: un gioco nato nel 1760
I puzzle e l'Azheimer
Come prevenire l'Alzheimer?
Li trovate noiosi? potrebbero aiutare la vostra salute
+1