Obesità infantile, il latte intero combatte il sovrappeso nei bambini: ecco perché

Video
Uno studio condotto in Canada rivela che bere latte intero riduce il rischio di obesità e sovrappeso nei bambini del 40%.
- - Ultimo aggiornamento
loading

Bere latte interno combatte il sovrappeso nei bambini, ha rivelarlo uno studio pubblicato sul The American Journal of Clinical Nutrition. Un dato importante quello fornito da questo studio, perché l’assunzione di latte intero rispetto a quello scremato, ridurrebbe il rischio obesità e sovrappeso del 40%.

Obesità infantile, il latte intero combatte il sovrappeso nei bambini: ecco perché

Leggi anche: BEVI IL LATTE LA MATTINA? IL GRAVE ERRORE CHE COMMETTI A TAVOLA PUÒ COSTARTI CARO, ECCO I RISCHI

Lo studio ha coinvolto circa 21 mila bambini e ragazzi di 1-18 anni , ed è stato realizzato dal St. Michael’s Hospital di Toronto. Gli esperti hanno analizzato 21 studi realizzati da 7 diversi Paesi, alcuni dei quali prevedono nelle linee guida nazionali l’assunzione di latte scremato per i bambini sopra i 2 anni, ovvero un latte a ridotto contenuto di grassi.

I dati raccolti vanno tutti in un’unica direzione ovvero quella del latte intero: i bambini che bevono latte intero sono meno soggetti a mettere su chili di troppo, rispetto a quelli che bevono il latte scremato. Un risultato che va in netto contrasto con le linee guida nazionali.

Leggi anche:– L’UOVO NELLA DIETA DEL BAMBINO È ‘MIRACOLOSO’ E FA SVILUPPARE IL CERVELLO. ECCO QUANTE VOLTE MANGIARLO

Adesso, spiegano gli esperti canadesi, bisognerà condurre una sperimentazione clinica su due gruppi di bambini della stessa età, uno che beve latte intero e l’altro latte scremato. In questo modo sarà possibile verificare se ci sia una relazione di causa effetto tra i grassi contenuti nel latte e il ridotto rischio di obesità e sovrappeso.

Crediti video:Kikapress

Guarda la photogallery
Bere latte intero riduce il rischio di obesità infantile lo dice la scienza
Lo studio ha analizzato 21 casi di 7 diversi Paesi
Il passo successivo sarà una sperimentazione clinica