Palestre chiuse per il Coronavirus: gli esercizi per restare in forma

Foto
Tante le attività chiuse a causa del Coronavirus, tra queste anche le palestre. Niente paura: ecco come restare in forma stando a casa!
-
loading

Sono tantissime le attività che hanno chiuso momentaneamente le porte, a causa del Coronavirus e tra queste ci sono anche le palestre. Grazie alla tecnologia, in molte si sono attivate per far proseguire gli allenamenti a casa: dallo yoga al pilates, passando per la ginnastica dolce e il CrossFit ecco gli esercizi per restare in forma.

Palestre chiuse per il Coronavirus: gli esercizi per restare in forma

Leggi anche: >> CORONAVIRUS E ALIMENTAZIONE: I RISCHI, LE PRECAUZIONI E I CIBI PIÙ INDICATI PER ALZARE LE DIFESE IMMUNITARIE

Con l’obbligo di restare a casa e le limitazioni necessarie imposte dal Decreto Governativo in questo momento così delicato, sono tante le attività che sono state sospese tra cui anche quella di andare in palestra. Ma fare un po’ di movimento è importante, lo è sempre e ancora di più in questa situazione che può portarci ad impigrirci. Fortunatamente grazie alla tecnologia e alle diverse piattaforme di video online, le app scaricabili dedicate al fitness (a cui ricorrono molte top model e attrici come Gwyneth Paltrow) si possono seguire degli esercizi anche stando a casa.

Se siete curiosi di provare lo yoga, potete avvicinarvi a questa disciplina che regala grandi benefici a corpo e mente grazie a diverse iniziative gratuite. Come quella di Lifegate che per quattro settimane metterà a disposizione il martedì e il giovedì (alle 19) una lezione di yoga di 45 minuti.

Fondamentale è organizzare la vostra giornata. Chi ben comincia è a metà dell’opera! Se state facendo smartworking, prendetevi una pausa di un 15 minuti ogni ora (o qualche minuto ogni mezz’ora), camminate un po’ per casa e fate qualche esercizio di stretching: in questo modo combatterete la sedentarietà!

Leggi anche: >> BAMBINI ANNOIATI A CASA PER VIA DEL CORONAVIRUS? COME RISVEGLIARE LA LORO (E LA NOSTRA) CREATIVITÀ

Per chi sta al computer

polsi: prendete il polso sinistro con la mano destra e ruotate dolcemente in senso orario e antiorario per tre volte. Ripetete l’esercizio invertendo la presa.
da seduti: mantenendo i piedi ben appoggiati a terra, posate i palmi delle mani sulle cosce e mantenete la schiena dritta. Piegate la testa portando il mento verso lo sterno con un movimento dolce. Quando avvertite la tensione dietro il collo, tornate alla posizione di partenza e piegate la testa all’indietro. Mi raccomando sempre con movimenti dolci e mai fatti con forza. Tornate in posizione iniziale e piegate la testa lateralmente prima a destra e poi a sinistra. Lo sguardo rimane fisso di fronte a voi: l’orecchio cerca di raggiungere la spalla ma senza forzare.
rotazione del collo: ruotate la testa prima in senso orario e poi in senso antiorario per 10 volte. Fondamentale non fare movimenti bruschi, siate sempre dolci.

Esercizi per gli occhi

Sono un muscolo troppo spesso non preso in considerazione. Anche loro hanno bisogno di fare ginnastica, specie se sono puntati spesso su un monitor. Ecco alcuni esercizi, suggeriti dal sito della Zeiss.
– Palming: stando seduti comodamente rilassate le braccia e portate i palmi delle mani a coprire gli occhi. Una volta creato questo effetto di buio, inspirate ed espirate in modo lento e profondo per 1/2 minuti. Scoprite lentamente gli occhi e riapriteli.
– le quattro direzioni:
seduti possibilmente su uno sgabello con la testa dritta, guardate il più lontano possibile nelle quattro direzioni (in alto, in basso, a sinistra e a destra) mantenendo la direzione per 3 secondi ciascuna. Ripetete l’esercizio tre volte. Attenzione: dovete muovere solo gli occhi non la testa, e come sempre non dovete forzare il movimento.
Massaggio delle orbite oculari: con la punta delle dita, massaggiate delicatamente la zona sotto le sopracciglia facendo dei movimenti circolari partendo dalla parte superiore del naso al bordo delle palpebre.
Rilassamento degli occhi: seduti, busto dritto. Distendete un braccio davanti a voi con il pollice verso l’alto. Scegliete 5 punti: la punta del vostro naso, il braccio disteso, il pollice e due più distanti nella stanza. Guardate a rotazione gli oggetti soffermandovi per pochi secondi su ognuno di essi. Finito il giro, lasciate che lo sguardo vaghi in modo più libero sugli oggetti e terminate guardando un punto in lontananza.
accomodazione dell’occhio: mettete il dito indice della mano destra all’altezza degli occhi ad una distanza di mezzo braccio circa. Posizionate il dito indice della mano sinistra dietro a quello destro ad una distanza di 15 centimetri circa. Ad intervalli regolari, guardate ora uno ora l’altro dito per circa un minuto.
la farfalla: tendendo la testa dritta e i muscoli del viso rilassati, guardate in avanti. Aprite e chiudete le palpebre per 20 volte ricordandovi di mantenere i muscoli del viso rilassati compresa la mandibola. Il movimento delle palpebre deve essere lento e senza sforzo.

Crediti foto@Kikapress

Guarda la photogallery
Le palestre sono chiuse a causa del coronavirus, ma ci sono tante soluzioni
Fare movimento è importante
Smartworking: qualche esercizio utile per affrontare la giornata
Esercizi per il collo
+4