Suocera e soldi, i classici litigi di coppia e i problemi di salute che comportano: ecco i danni fisici

Foto
Suocera e soldi è un binomio tipico della classica litigata con il proprio partner. Oltre ai problemi di coppia, il litigio con il partner per questioni di soldi e famiglia può provocare danni anche fisici: ecco le conseguenze negative delle liti
- - Ultimo aggiornamento
loading

Litigare non fa bene alla vita di coppia e neanche alla salute. Arriva dagli USA uno studio che evidenzia come le furiose discussioni tra coniugi possano essere responsabili di effetti negativi sull’organismo.

In particolare, secondo la ricerca realizzata dal Wexner Medical Center dell’Università di Stato dell’Ohio e pubblicata sulla rivista Psychoneuroendocrinology, gli accesi litigi tra moglie e marito contribuiscono all’insorgenza di problemi intestinali.

LEGGI ANCHE: — Hai insultato la suocera durante un litigio con tua moglie? Stai attento, ecco cosa rischi per la legge

Gli studiosi statunitensi hanno dimostrato che le liti di coppia aumentano la permeabilità dell’intestino, rendendo più debole la membrana che ha la funzione di proteggerlo. La conseguenza? L’importante organo è più esposto all’attacco di agenti patogeni, mentre batteri e rifiuti alimentari tossici riescono più facilmente a entrare nel sangue.

Si tratta di un vero e proprio disturbo che si chiama permeabilità intestinale, che può portare all’insorgenza di infiammazioni, problemi gastrointestinali e mutamenti della flora batterica.

Il team di ricerca è arrivato a questa conclusione dopo aver analizzato 43 coppie sposate, composte da soggetti sani e di età compresa tra 24 e 61 anni.

Innanzitutto, i coniugi sono stati sottoposti a interviste per capire quali fossero i problemi che li portavano a litigare ed è emerso che le questioni più comuni responsabili delle difficoltà matrimoniali erano legate ai rapporti con i rispettivi suoceri e ai soldi.

Ma per scoprire se davvero le litigate tra moglie e marito influenzano il funzionamento dell’intestino, i ricercatori hanno eseguito un esame del sangue su ogni soggetto, prima e dopo una animata discussione, per monitorare l’Lbp, acronimo di Lps-binding protein, ovvero il marker della sindrome della permeabilità intestinale.

Le analisi hanno confermato che la quantità di Lbp era maggiore nei soggetti che avevano avuto contrasti con il proprio partner.

Insomma, per prevenire questo grave disturbo dell’intestino sarebbe opportuno non litigare: una vera utopia, o no?

(Foto @shutterstock)

Guarda la photogallery
Litigare fa male alla salute
Le liti influenzano l'intestino
Esaminate 43 coppie sposate
Alla ricerca dell'Lbp
+1