Ti piacciono i cibi salati? E’ tutta colpa dei tuoi neuroni

Foto
Una ricerca americana ha scoperto il motivo per cui ad alcune persone piace mangiare cibi salati. La richiesta arriva da alcuni neuroni.
- - Ultimo aggiornamento
loading

Eccedere con il sale non fa bene al nostro organismo, tuttavia se ti piace mangiare cibi salati la ‘colpa’ è del cervello. Una ricerca americana spiega il perché.

Ti piacciono i cibi salati? E’ tutta colpa dei tuoi neuroni

Leggi anche:>> OCCHIO AL RISO IN BIANCO, SEMRBA DIETETICO MA NON LO È AFFATTO: ECCO PERCHÈ MEGLIO NON MANGIARLO

Un gruppo di ricercatori del California Institute of Technology di Pasadina, ha scoperto i meccanismi che regolano il desiderio di sale. Questo nasce dalla necessità che il nostro organismo ha di assumere sodio, elemento importante per funzioni come l’equilibrio dei liquidi e le attività cardiovascolari.

Lo studio americano, condotto per il momento su un gruppo di topi, ha scoperto che un gruppo di neuroni presenti nel cervello invia un messaggio con la richiesta di sale. Una volta iniziata l’assunzione, i neuroni sensoriali presenti sulla lingua inviano a loro volta al cervello un messaggio inibitore, che fa quindi sospendere la richiesta di assunzione iniziale di sale.

Si tratta di un primo passo molto importante, perché se confermato anche nell’uomo, potrebbe consentire di intervenire nei casi di squilibri. Non solo; dimostra anche come il senso del gusto sia un termometro importante per un buon funzionamento del nostro organismo.

Crediti foto@Shutterstock

Nota: il presente articolo è il frutto di una ricerca e di una elaborazione di notizie presenti sul web. Con la presente l’autore, la redazione e l’editore declinano ogni responsabilità e invitano i lettori ad eseguire un’attenta verifica e a rivolgersi sempre ad un medico specialista.

Guarda la photogallery
Ti piacciono i cibi salati? E' il cervello che li richiede
Una ricerca americana spiega i meccanismi dietro al desiderio di sale.
L'importanza del sodio
Un gruppo di neuroni segnala la necessità del sale nel nostro organismo
+2