Barry, Netflix ci racconta il giovane Barack Obama

Foto
Barry, Netflix ci racconta Obama quando non era ancora Obama La Casa Bianca ha un nuovo inquilino e il mondo già sente la mancanza della […]
- - Ultimo aggiornamento

Barry, Netflix ci racconta Obama quando non era ancora Obama

La Casa Bianca ha un nuovo inquilino e il mondo già sente la mancanza della famiglia Obama: Barack, Michelle e le loro figlie hanno ispirato e fatto credere -di nuovo- nel sogno americano un'intera generazione.

il mondo del cinema non poteva dunque che celebrare l'incredibile epopea di Barack Obama, nato poverissimo nelle Hawaai e diventato il primo presidente afro-americano della storia.

Dopo "Ti amo presidente", film dedicato alla storia d'amore che ha emozionato il mondo intero fra l'ex presidente e la moglie Michelle, ora è Netflix a raccontare un giovane Obama a New York negli anni '80, fra tensioni sociali, violenza e grandi sogni.

Quello che ci fa conoscere il regista Vikram Gandhi non è ancora Barack ma solo "Barry", il nomignolo che dà il titolo al film:  sta per iniziare il suo terzo anno di università alla Columbia e l'ambiente che lo circonda è caratterizzato da alti livelli di criminalità e forti tensioni razziali.

Barry si trova diviso tra diverse sfere sociali e lotta per mantenere rapporti che si fanno sempre più conflittuali: con la madre, originaria del Kansas, con il padre keniano e con i compagni di corso. Barry è la storia di un giovane alle prese con gli stessi problemi che il suo paese, e forse il mondo in generale, stanno ancora affrontando trentacinque anni dopo.

Barry sarà disponibile su Netflix dal 16 dicembre: nei panni del presidente il giovane Devon Terrell, nel cast anche Anya Taylor-Joy, Ashley Judd, Jenna Elfman, Ellar Coltrane e Jason Mitchell.

Guarda la photogallery
Barry, il giovane Barack Obama raccontato da Netflix
Barry, il giovane Barack Obama raccontato da Netflix
Barry, il giovane Barack Obama raccontato da Netflix
Barry, il giovane Barack Obama raccontato da Netflix