Michael Keaton: ho detto no a Batman Forever, ecco perchè

Foto
Michael Keaton spiega solo oggi perchè negli anni ’90 disse “no” a Batman Forever, terzo episodio della saga della quale lui aveva interpretato i primi […]
- - Ultimo aggiornamento
loading

Michael Keaton spiega solo oggi perchè negli anni ’90 disse “no” a Batman Forever, terzo episodio della saga della quale lui aveva interpretato i primi due: la decisione fu sofferta ed ebbe conseguenze sulla carriera dell’attore.

Keaton era stato l’eroe di Gotham in due film – Batman del 1989 e Batman il ritorno del 1992- sempre sotto la guida di Tim Burton: diede forfait al terzo episodio, Batman Forever, quando al posto di Burton il timone passò nelle mani di Joel Schumacher.

“La sceneggiatura faceva schifo -ha dichiarato Michael Keaton in una recente intervista-  Non capivo perché Schumacher volesse fare quello che poi ha fatto. Sapevo che sarebbe andata male quando Schumacher ha detto: ‘Perché deve essere tutto così dark?’”

Michael Keaton, in completo disaccordo con le scelte del regista, abbandonò il ruolo: al suo posto venne scritturato Val Kilmer prima e George Clooney due anni dopo.

pezzi di oscar fellini immagine

Dopo l’abbandono di Batman Michael Keaton attraversò un periodo poco fortunato: nessun grande ruolo, film di secondo piano e poca gratificazione professionale, fino alla chiamata di Inarritu per Birdman, che nel 2014 gli ha fatto guadagnare la nomination agli Oscar come miglior attore.

E c’è chi dice che quest’anno Michael Keaton potrebbe tornare ad essere ospite d’onore al Kodak Theatre di Los Angeles: il suo ruolo nel film  ‘The Founder’, la vera storia dell’uomo che “inventò” il più celebre dei fastfood, Mcdonald’s (nelle sale dal 12 gennaio) sembra già in odor di statuetta.

 

Guarda la photogallery
Michael Keaton: ecco perché ho detto no a Batman Forever
Michael Keaton: ho detto no a Batman Forever, ecco perchè
Michael Keaton: ho detto no a Batman Forever, ecco perchè
Michael Keaton: ho detto no a Batman Forever, ecco perchè
+1