Un esame del sangue potrebbe diagnosticare la malattia con 17 anni di anticipo

-
Un esame del sangue potrebbe diagnosticare la malattia con 17 anni di anticipo

Un team di scienziati guidato dal professor Hermann Brenner del DKFZ di Heidelberg insieme al team del professor Klaus Gerwert direttore fondatore del Center for Protein Diagnostics (PRODI) della Ruhr-Universität Bochum, è riuscito tramite un sensore immuto-infrarosso sviluppato a Bochum, a identificare il ripiegamento errato dei i biomarcatori proteici amiloide -beta con un anticipo di 17 anni rispetto all’insorgere della malattia. Tali ripiegamenti errati, provocano con il progredire della demenza le cosiddette placche.

@shutterstock