Le battute sul peso

-
Le battute sul peso

Infatti da quando è iniziata la sua ospitata è stato un continuo di battute pungenti a cui il ragazzo non ha reagito:

“89 come i chili? Magari!”.

“Ma come mai Ciccio come soprannome eheheh?”

“Jake la furia è il tuo dietologo?”,

“l’incubo dei ristoranti all you can eat”.

E non finiscono qui.

L’umiliazione è aumentata dal momento che, quando hai iniziato a parlare del suo lavoro, gli è stato tirato uno schiaffone sul collo per sminuire ciò che stava dicendo.