Da New York un nuovo studio sul covid-19

-