Su 100, 77 pazienti sono rimasti stabili o migliorati

-