La percentuale di rischio diminuiva del 12%

-
La percentuale di rischio diminuiva del 12%

I ricercatori hanno preso in esame 2884 operatori sanitari di diverse nazioni, di cui 568 contagiati. Li hanno quindi tenuti sotto controllo da metà luglio  metà settembre 2020 e hanno visto che per ogni ora di sonno recuperata, la percentuale di rischio contagio diminuiva del 12%. Delle persone prese in esame è emerso che uno su quattro aveva difficoltà nel dormire. Inoltre è stato notato l’assunzione di sonniferi, l’insonnia e una scarsa continuità di sonno raddoppiava la possibilità di contagio.

Crediti foto@Kikapress

Loading...