La carbonara di Giorgio Locatelli: niente panna, ma acqua di cottura

-
La carbonara di Giorgio Locatelli: niente panna, ma acqua di cottura

Poi, Locatelli prepara un mix di cinque tuorli e un uovo intero per quattro persone, da mescolare insieme al pecorino romano fino ad ottenere un composto cremoso. Una volta scolata la pasta, va mescolata lontano dal fuoco insieme al guanciale, alla crema di uova e pecorino e al pepe fino ad ottenere il tipico effetto seta. Qualora non sia cremosa al punto giusto, il consiglio dello chef è il più classico: non aggiungere panna, ma semplice acqua di cottura.

foto: Kikapress