Giornata mondiale del gatto, accarezzarlo riduce il rischio di infarto e… Ecco tutti i suoi superpoteri

- - Ultimo aggiornamento
Giornata mondiale del gatto, accarezzarlo riduce il rischio di infarto e… Ecco tutti i suoi superpoteri

Sfatiamo alcuni luoghi comuni sui gatti: non sono pigri, anzi sono tridimensionali e hanno bisogno di interagire con lo spazio che li circonda anche in altezza. Anche se è chiamato “l’animale del deserto”, il gatto ama l’acqua ed è in grado di trattenerne molta recuperandola anche dal cibo: l’importante però è che non sia acqua ferma (tipo quella nella ciotola), ma corrente.

E ancora non è vero che i gatti sono animali solitari: come l’uomo adorano la compagnia, ma ogni tanto hanno bisogno di stare per conto loro. Parallelamente a questo lato “ombroso” della loro indole, sono considerati anche poco inclini alle coccole: la verità, invece, è che non hanno bisogno di affetto 24 ore su 24, ma adorano le coccole che durano pochi secondi.

Foto@Kikapress