Laura Morante dirige Assolo: “Con questo film ho infranto un tabù”

Foto
Dopo il debutto alla regia nel 2012 con Ciliegine, Laura Morante torna dietro la macchina da presa, dirigendo e interpretando Assolo. Un film – una […]
- - Ultimo aggiornamento

Dopo il debutto alla regia nel 2012 con Ciliegine, Laura Morante torna dietro la macchina da presa, dirigendo e interpretando Assolo.

Un film – una commedia – che racconta il mondo femminile e le donne di cui si tende a parlare sempre poco al cinema, con eleganza e gentilezza, ritmo e grazia.

Alcuni lo hanno definito un film coraggioso. “Non è che dica delle cose così sconvolgenti – racconta Laura Morante durante la nostra intervista – semplicemente dico cose che abitualmente non vengono dette, ma che tutte sappiamo. Cose di cui si ha quasi vergogna a parlarne in pubblico. Io ho voluto infrangere un tabù e parlare di una donna che ha paura di invecchiare, che ha paura che gli uomini non si interessino più a lei, ha paura di rimanere single. Ho voluto dire la verità rimanendo però sempre nell’ambito della commedia".

Laura Morante ci tiene a spiegare che Assolo non è e non vuole essere un trattato sociologico e neanche una statistica. Assolo è prima di tutto una commedia e non è quindi vincolata ai criteri di assoluta verosimiglianza.

 

Laura Morante, Assolo: sinossi

Assolo racconta la storia di Flavia (Laura Morante), una donna che passata la soglia dei cinquant’anni si trova ad affrontare la vita per la prima volta da single, dopo la fine di due matrimoni (da cui ha avuto due figli) e un’ultima relazione con un uomo sposato. Se per qualsiasi donna sarebbe già di per se una situazione difficile, per Flavia risulterà ancora più ardua perché lei è un’insicura patologica che l’ha resa dipendente da tutti: ex mariti, figli, mogli degli ex mariti, amiche. Il suo percorso verso l’autonomia e il riappropriarsi dell’autostima (sotto la guida della sua psicanalista) passa attraverso svariati tentativi di ottenere la patente di guida, goffi approcci all’autoerotismo e a fare i conti con il vuoto sentimentale in cui si imbatte attraverso il rapporto con la cagnetta dei vicini e le rozze avance di un impresentabile collega di lavoro.

Contrariamente a quanto il titolo possa far pensare, Assolo è una commedia corale, dove la protagonista Laura Morante è affiancata da un altrettanto eccezionale cast: Piera Degli Esposti, Francesco Pannofino, Lambert Wilson, Marco Giallini, Angela Finocchiaro, Carolina Crescentini, Gigio Alberti, Emanuela Grimalda.

Ma nel 2016 le donne possono veramente assomigliare a Flavia? “Forse nessuna donna è interamente come Flavia – racconta la regista/attrice – ma probabilmente tutte le donne possono riconoscere in lei qualcuna delle loro insicurezze, delle loro fragilità e delle loro paure".

Assolo arriverà nelle sale cinematografiche dal 5 gennaio 2016, di seguito le interviste realizzate con Laura Morante, Francesco Pannofino, Gigio Alberti ed Emanuela Grimalda.

Guarda la photogallery
Laura Morante dirige Assolo: “Con questo film ho infranto un tabù”
Laura Morante dirige Assolo: “Con questo film ho infranto un tabù”
Laura Morante dirige Assolo: “Con questo film ho infranto un tabù”
Laura Morante dirige Assolo: “Con questo film ho infranto un tabù”
+2
Loading...