Oggi è la giornata mondiale della felicità: ecco quali sono i cibi del benessere Video

Oggi, 20 marzo, dovrebbe essere il primo giorno di primavera: ma visto che quasi in tutta Italia di primaverile c’è […]

Oggi, 20 marzo, dovrebbe essere il primo giorno di primavera: ma visto che quasi in tutta Italia di primaverile c’è ben poco, possiamo consolarci con la Giornata della felicità, annuale ricorrenza indetta dall’Onu.

E per gli italiani, come ben sappiamo, la felicità e il cibo vanno molto spesso a braccetto: a chi non è capitato di sentirsi un po’ giù e recuperare il sorriso davanti a una bella pizza o un piatto di spaghetti fumanti? Il cibo, inutile negarlo, è uno dei piaceri della vita e ora anche la scienza inizia ad assecondare questo convincimento.

Jozef Youssef, chef e studioso di gastronomia sperimentale, ha realizzato una ricerca a livello europeo, in collaborazione con l’azienda di consegne a domicilio  Uber Eats ed ha stabilito quindi i dieci cibi che aiutano il buonumore.

QUANDO IL CIBO PUò UCCIDERE: LA STORIA DI YOUTUBO ANCHE IO

La patata dolce, il salmone, il kale cioè il cavolo riccio, la banana, i mirtilli, la carne rossa, il mango, la cioccolata, le noci e il kimchi, pietanza tipica della gastronomia coreana: ecco i fantastici dieci che ci aiutano a tenere alto il morale.

Avocado, mango, mirtilli e fichi prevengono e combattono lo stress, mentre il segreto di pollo, carne rossa, cioccolato e arachidi è il triptofano, un tipo di amminoacido che aumenta la serotonina, il neurotrasmettitore che ci rende più felici.

Combattono il malumore i cibi gommosi o croccanti, che danno piacere anche nell’atto della masticazione, e quelli  gialli e verdi, come le banane. Via libera anche ai latticini, in grado di regalarci con la loro consistenza cremosa autentici momenti di piacere.

Quale giornata migliore di oggi, che è dedicata alla felicità, per testare se uno (o più di uno) di questi alimenti ci rende veramente più allegri?

IL SONNO E’ UNA POTENTE MEDICINA: ECCO COME SVILUPPARLO AL MEGLIO

Può interessarti anche